Tablet e smartphone: ecco la guida per l'uso consapevole

Vi sarà sicuramente capitato, in sala d'attesa dal dottore, di notare che la gran parte dei bambini, poco più che svezzati, attendono silenziosamente il loro turno giocando con uno schermo piatto che sanno già goffamente chiamare tablet o smartphone. Da mamme, ci chiediamo spesso se e quali limiti bisogna porre all'uso che i nativi digitali fanno delle nuove tecnologie e, anche qui, più volte abbiamo cercato di dare consigli.

Ora, però arriva una guida stilata da esperti del settore, "Tecnologie digitali e bambini" che, con la sua autorevolezza non potrà che fugare molti dubbi.

Insomma, dicono gli esperti, non è tanto una questione di privare e togliere dalle mani dei più piccoli i preziosi aggeggi tecnologici, bensì è una questione di educarli ad un uso consapevole che non è universalmente valido, ma varia anche in funzione della tipologia di strumento che usano. Detto in altre parole, la televisione può essere usata in maniera corretta con alcuni accorgimenti che possono non andare bene per gli smartphone e i tablet.
Le nuove tecnologie portano con se' tantissime potenzialità, ma anche numerosi rischi connessi allo sviluppo celebrale e posturale dei ragazzi: il compito di noi genitori è, quindi, quello di intervenire precocemente per insegnare loro quanto prima a sfruttare il meglio e a non lasciarsi sopraffare dai lati negativi delle cose (anche tecnologiche).

Leggiamo, dunque, la guida e mettiamola in pratica, ma ricordiamoci anche che l'esempio che diamo ai nostri figli sarà quello che rimarrà loro più in testa: usiamo con moderazione e sfruttiamo i lati positivi delle nuove tecnologie per insegnare ai nostri bambini i punti di forza di smartphone e tablet, per far capire loro come usare, senza essere usati dalle innovazioni.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.