Tuo figlio avrà tanti amici? Dipende da che genitore sei

tuo-figlio-avra-tanti-amici-dipende-da-che-genitore-sei

Secondo un nuovo studio la capacità di mantenere delle amicizie, più che farsene di nuove, dipende in buona parte dall'influenza del comportamento dei genitori.

Fare nuove amicizie e conservare quelle vecchie

Farsi nuovi amici non è semplice, né da bambini né da adulti, e ancora più difficile è conservare le amicizie con il passare degli anni. Secondo una nuova ricerca condotta da un team americano in collaborazione con studiosi scandinavi, recentemente pubblicata su Journal of Family Psychology, l'influenza dei genitori è determinate.

Era già noto che i bambini assorbono alcuni schemi comportamentali dai genitori, ma quanto il comportamento di mamma e papà influiscono sulla capacità dei figli di fare amicizia con altri bambini e, soprattutto, di far durare queste relazioni?

Influssi negativi dei comportamenti depressivi

I genitori che manifestano sintomi e comportamenti depressivi sono quelli che mettono maggiormente in difficoltà i loro figli nelle relazioni sociali. Fra di essi in particolare vi sono i comportamenti volti al controllo, come un coprifuoco molto rigido, il non lasciare mai il figlio giocare senza supervisione costante e non lasciare al bambino alcuna indipendenza decisionale.

Tutti questi comportamenti sono determinanti, per i bambini, nel rendere più brevi e meno articolate le relazioni di amicizia fra coetanei. Secondo lo studio a questi bambini mancano i mezzi psicologici e le strategie per allacciare relazioni durature al di fuori della famiglia. In caso di genitori clinicamente depressi questi fattori aumentano addirittura del 104%. L'influenza positiva dei genitori Stabilità e serenità in famiglia invece sembrano non avere effetti positivi, almeno secondo quanto emerso dallo studio.

In una situazione famigliare ottimale non è scontato che il bambino sappia stringere amicizie durature. In questo caso pare che l'influenza dei genitori funzioni solo in negativo, mentre mamma e papà non sarebbero in grado di influenzare in modo positivo, con il loro comportamento, l'abilità dei propri figli di farsi amici e soprattutto di conservarli a lungo.

Lascia un commento