Un “grazie” allunga la vita della coppia

La maternità è l'evento che mette a dura prova tutte le coppie. Ritmi che cambiano e priorità che vengono stravolte, notti in bianco e giorni di tutti i colori: è così facile, nella stanchezza, trascurarsi l'un con l'altro e lasciar deteriorare il rapporto. Ma non solo l'arrivo di un bambino destabilizza la coppia, anche la routine e il logorio del tempo tendono a opacizzare un rapporto che – fino a qualche stagione prima – era brillante.

Se non esiste una bacchetta magica per risolvere tutti i problemi di coppia, per lo meno, esistono dei validi consigli.

Fra quelli di maggior successo, di sicuro troviamo la gentilezza. Un grazie e un prego fanno sempre la differenza, figuriamoci in una coppia. E se mai servissero conferme, anche la scienza si è pronunciata in proposito: come studiato dal Prof. John Gottman, le coppie "gentili" hanno avuto una vita coniugale più longeva di quelle che davano tutto per dovuto.

Altre precauzioni per mantenere vivo il rapporto di coppia ci vengono dalla Gran Bretagna e, in particolare, dalla grande divorzista Ayesha Vardag: la condivisione di interessi, ma anche ritrovarsi per un film o una cena a due sono espedienti che permettono alla coppia di funzionare più a lungo. Quando possibile, quindi, mettiamo da parte internet e amicizie e isoliamoci in una serata a lume di candela.

Un altro punto da non sottovalutare è la ripartizione dei compiti domestici: suddividersi le incombenze non solo allevia il carico che – quasi sempre – pesa sulla donna, ma anche permette al partner di non sentirsi fuori posto fra le mura domestiche. Insomma, secondo gli esperti, spesso ci vuole proprio poco per mantenere vivo un rapporto ed anche un po' di buon senso: due ottimi pilastri su cui cementare il nostro rapporto e farlo durare quanto più a lungo possibile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.