Violentata e uccisa a 10 anni. I genitori: "Maria ci riempiva gioia"

maria-violentata-uccisa

Maria Ungureanu, una bimba di quasi 10 anni, è stata trovata cadavere nella piscina di un ristorante di San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento, la scorsa domenica. L’esame autoptico ha rilevato che la piccola è morta per asfissia e che, prima di essere uccisa, ha subito una violenza sessuale.

I genitori della bambina, Andrea e Mario, entrambi rumeni, oggi non si danno pace e chiedono a gran voce che la giustizia italiana punisca il colpevole di questo atroce delitto.  

Indagato un amico di famiglia

L’unico indagato, al momento, è Daniel, un ragazzo rumeno di 21 anni, l’ultimo ad aver visto Maria in vita. L’uomo, interrogato tutta la notte dalle forze dell’ordine ha respinto ogni accusa: “Non avrei mai potuto farle del male”. Daniel, che conosce la famiglia della piccola Maria da almeno 2 anni, la sera del delitto l’avrebbe accompagnata nei pressi della chiesa di Santa Maria Assunta.

Il commovente ricordo del padre di Maria

Il padre, straziato dal dolore, ha condiviso pubblicamente un tenero ricordo della figlia: “Quando tornavo a casa la sera mi riempiva di gioia e mi faceva passare ogni dolore”.

Please follow and like us:
error

37 comments

  1. Carla Olla 22 Giugno, 2016 at 11:17 Rispondi

    Qui Italia penso che giustizia non esista.. Piccola Maria sarai in paradiso a giocare con gli angeli … Che il Signore possa sostenere questi genitori nel loro dolore.

  2. Katia Rebonato 22 Giugno, 2016 at 11:30 Rispondi

    Come è possibile che ci siano ancora degli individui che fanno violenza ai bambini. ..un altro angelo in paradiso. Spero che un giorno pagheranno per il dolore che hanno causato. .. ciao tesoro 😚🌹

  3. Sara Orazi 22 Giugno, 2016 at 11:30 Rispondi

    Mi viene una tale rabbia per questo piccolo Angelo. Mi viene rabbia quando sai che non ci sono pene abbastanza severe per questi mostri.mi viene rabbia quando sento gente dire:non vanno rinchiusi ma aiutati.mi viene rabbia quando si sprecano energie e condanne contro le foto sui social network e non si fa niente per manifestare contro una legge inefficace.mi viene tanta rabbia

  4. Trilly Jade 22 Giugno, 2016 at 13:26 Rispondi

    Cucciola! Che sia fatta giustizia a tempo 0 …. basta passare x le mille vie della burocrazia…! Pene vere…non solo sbarre! … metterei in piazza in mano al popolo i colpevoli di certi fatti… non è più ammissibile che succedano certe cose!

  5. Maria Cagnetta 22 Giugno, 2016 at 14:42 Rispondi

    Uomini donne non aspettatevi che L Italia possa far prevalere i diritti di noi cittadini ..è arrivato il momento in cui noi cittadini dobbiamo proteggere i nostri figli ,ma sarà il popolo a farlo (almeno quei pochi rimasti sani di mente)uniamo le nostre forze

  6. AnNa PePe 22 Giugno, 2016 at 19:22 Rispondi

    Chiunque sia stato è uno schifoso ha prendersela con una bambina guarda io lo avrei ammazzato anche perché in Italia non c’è pena di morte dopo manco tre giorni ed esce a sto punto io gli toglierei la vita tanto dopo un po uscirei dal carcere soddisfatta…… kmq piccolo angelo riposa in pace aiuta i tuoi genitori ad andare avanti :(

  7. Tiziana Camoglio 22 Giugno, 2016 at 22:46 Rispondi

    Un abbraccio alla famiglia . Spero che Gesù possa aiutarvi come un padre amorevole . Sto male io , xche ho un figlio della stessa età …e non capisco come possano uccidere dei bambini così piccoli cosi innocenti .

  8. Anna Benedetti 23 Giugno, 2016 at 06:44 Rispondi

    Ma come cazzo si fa?…ma con tutte le donne ke ci sono a pagamento ke nn aspettano altro. ..con una bambina? …mamma cara signore. .io spero solo ke tu possa finire tra le mani dei genitori e della folla. ..te la fanno loro la giustizia. .altroche leggi italiane. ..maledetto ke tu sia maledetto. .infame…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.