Wow che isola! Un cartone animato per raccontare un mondo migliore grazie al riciclo

Ridurre i rifiuti per far spazio alla bellezza, ripulire l'ambiente e riscoprire i colori della natura: la scelta di riciclare è un gesto d'amore per se stessi, per i propri figli e per il pianeta che ci ospita. Oggi qualcosa sembra muoversi e mentre la coscienza green guadagna terreno, l'ecosostenibilità diventa un valore cui avvicinarsi già da piccoli

Proprio alle nuove generazioni si è rivolto il concorso "I bambini di OVS salvano il mondo", che ha chiesto a creativi in erba d'inventare un cartone animato legato a tematiche quali il risparmio energetico e l'importanza del riciclo.

 

I vincitori sono stati gli studenti della classe 1B della scuola secondaria di Cassine (in provincia di Alessandria), autori dello storyboard di "Wow che isola!". Ora, grazie al lavoro di professionisti del settore, le vignette con le varie scene disegnate dai ragazzi diventeranno un vero e proprio cartoon che verrà inserito nei titoli di coda del film per bambini "Cuccioli  Il Paese del vento" (uscito al cinema il 27 marzo).

"Wow che isola!" vede protagonisti il pulcino Senzanome e il coniglietto Cilindro, abitanti di due mondi completamente opposti. Nell'isola di Wow dove vive Senzanome i prati sono verdi, il cielo azzurro e i bambini giocano felici. Invece nell'isola di Bleeh, dov'è nato Cilindro, è tutto grigio e i bambini non possono giocare, perché le strade sono sommerse dai rifiuti. Cilindro guarda da lontano l'isola di Wow e un giorno decide di visitarla: lì incontrerà Senzanome e da lui apprenderà che il segreto di quell'isola felice sono le macchine per riciclare i rifiuti. Quando Cilindro torna a Bleeh, grazie alle istruzioni di Senzanome costruisce gli impianti per dar nuova vita ai rifiuti e insegna agli altri abitanti le regole del riciclo. Il risultato? Semplice, dopo poco tempo l'isola di Bleeh cambia nome e diventa anch'essa un'isola Wow. 

Oltre alla questione del riciclo su cui ruota il mini cartoon "Wow che isola!", il film "Cuccioli  Il Paese del vento" parla anch'esso di ecosostenibilità con una storia sull'energia eolica.

Insomma, costruire un mondo migliore in questo caso passa anche da uno spensierato pomeriggio al cinema con i bambini. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.