Chiedilo all'ostetrica: possibile gravidanza e colazione dei bimbi

ostetrica

Ritorna il nostro appuntamento con l'ostetrica Francesca. Oggi rispondiamo alle domande di una mamma alle prese con un ciclo irregolare e una possibile gravidanza, e un'altra mamma preoccupata dallo colazione del suo piccolo.

  • Cara ostetrica, il mio ultimo ciclo risale al 26 novembre. Ho avuto un rapporto non protetto con mio marito, a cui hanno fatto seguito una settimana e mezza fa delle perdite rosse simili al ciclo, durate solo un giorno: cosa può essere? Posso essere rimasta incinta? Premetto che il ciclo dovrebbe arrivare il 22 dicembre!! Inoltre, qualche giorno dopo ho avuto delle piccole perdite di colore rosa e dei filamenti trasparenti. Grazie per la risposta!

Carissima,

dare una risposta alla tua domanda non è molto facile in quando non mi è proprio chiaro il quadro della situazione. Intanto è importante capire quando hai avuto il rapporto sessuale, se prima o dopo queste perdite, e in secondo luogo è altrettanto importante capire se il rapporto è stato completo o meno, perché in tal caso le probabilità di aver concepito sarebbero notevolmente maggiori.

Se le perdite sono avvenute subito dopo il rapporto, non temo ci sia da preoccuparsi, in quanto possono essere state causate dal rapporto stesso; se invece sono comparse diversi giorni dopo il rapporto potrebbero identificare un impianto embrionale, o un fenomeno, detto di “spotting”, sporadico.

In ogni caso se il ciclo tarda ad arrivare e le perdite continuano a presentarsi, esegui un test di gravidanza con dosaggio delle betaHCG sul sangue, metodo più rapido ed esatto, e consulta il tuo ginecologo di fiducia per una visita più dettagliata, soltanto attraverso la quale sarà possibile identificare la natura di tali perdite.

  • Ciao, grazie ancora per la disponibilità. Vorrei chiedere all'ostetrica e a tutte le mamme che allattano o che hanno allattato i loro figli di 12 mesi cosa danno per colazione, oltre al loro latte. Grazie ancora! 

Cara mamma,

la colazione di un bambino di 12 mesi può essere varia, e per prima cosa c’è da chiedersi la predisposizione del tuo bambino alla quantità di cibo da assumere la mattina, e vedere come sta procedendo la crescita del piccolo.

Se è un bambino che rimane appagato solo dal latte materno, non è obbligatorio aggiungere altro; se invece continua ad avere fame puoi integrare con della frutta (schiacciata o omogenizzata), o dei biscotti magari ammorbiditi con del latte.

Sicuramente sarà tuo figlio il primo ad indicarti che cose si sente di mangiare, se appunto rimane soddisfatto solo dalla poppata mattutina, poi puoi passare direttamente alla merenda più tardi.

Chiedi consiglio anche al tuo pediatra di fiducia, a maggior ragione se ci troviamo di fronte a una possibile difficoltà di crescita.

Lascia un commento