Arriva la primavera: usciamo a fare un picnic!

Con l’arrivo della bella stagione e della tanto attesa primavera, qual è il modo migliore per trascorrere una giornata all’aria aperta con tutta la famiglia, se non con il tradizionale picnic?

I bambini saranno entusiasti di passare un giorno all’aria aperta, portarsi il cibo in un cestino e sdraiarsi sul prato a guardare le nuvole. E non importa andare lontano…a loro basta anche apparecchiare sull’erba dei giardinetti sotto casa.

Ecco cosa non può mancare per un picnic perfetto. Innanzitutto un cesto in vimini o una borsa capiente per contenere cibo e vettovaglie. Potete scegliere piatti, bicchieri e posate di plastica usa e getta, oppure stoviglie di plastica rigida, da riportare a casa. Sarà utilissimo, però, un coltello d’acciaio o un coltellino multifunzione. Abbondate con i tovagliolini di carta, perché, si sa, senza un tavolo e con bambini piccoli, gli inconvenienti sono sempre in agguato. E, per lo stesso motivo, portate una bottiglia d’acqua in più, da usare in caso di necessità.

Non dimenticatevi di ampie coperte per stendervi comodamente sull’erba e di una tovaglia (rigorosamente a quadrettoni bianchi e rossi) su cui pranzare. Ricordatevi anche di portare una confezione di cerotti e un cambio completo (anche di scarpe) per i bambini. Basterà una pozzanghera di fango, una caduta accidentale in mezzo all’erba o, peggio, sopra al vostro piatto, per farli macchiare da capo a piedi come pagliacci multicolore. Se le temperature esterne non sono troppo elevate, non caricatevi con pesanti e ingombranti borse-frigo.

Sì, d’accordo, ma che si porta da mangiare? Dato che il tempo è sempre contato e, a volte, anche la voglia di cucinare scarseggia, meglio preparare pietanze gustose, ma semplici e veloci da realizzare. Optando per una versione vegetariana del pic nic, nel pieno rispetto della natura, due ottime soluzioni, che solitamente vedono tutti d’accordo, sono frittata (nella variante preferita) e torte salate, ad esempio con verdura e formaggio. Sono pietanze che si possono consumare anche fredde e sono molto pratiche, soprattutto se tagliate già a fette.

Altre soluzioni super veloci, ideali per un pranzo frugale, sono i tramezzini, realizzati con l’apposito pane morbido e farciti a piacere. Se tagliati a triangolo, saranno un ottimo stuzzichino, anche per i più piccoli, che sicuramente chiederanno più di un bis. Se siete amanti dei primi piatti, potrete preparare (anche la sera prima) una ciotola abbondante di riso o pasta fredda, con pomodorini, mozzarella, olive, piselli e chi più ne ha più ne metta! O, se gradite i sapori etnici, potrete optare per il cous cous.

Per dissetare le gole di grandi e piccini, oltre all’acqua, potete portare i succhi di frutta, nei comodi brik con cannuccia, e una bottiglia di vino o birra per un meritato relax di mamma e papà. E per concludere con il dessert, non fatevi mancare una torta (possibilmente una crostata alla marmellata, in perfetto stile pic nic), già tagliata in fette.

Non dimenticatevi, infine, di munirvi di sacco della spazzatura, nel caso in cui non ci fossero i cestini. Tenere pulita la natura e il primo passo per un mondo migliore.

Lascia un commento