Arriva l'assegno di 800 euro per i papà in congedo parentale

Arriva una grande novità per i neo papà del Trentino Alto Adige: la Giunta provinciale ha presentato un provvedimento che concede ai padri un congedo parentale consecutivo nel primo anno e mezzo di vita dei propri bambini per un periodo che oscilla tra i due e i tre mesi.

I neo papà che ricevono il 30% dello stipendio potranno avere 400 euro mensili, mentre chi non riceve nessuna indennità avrà diritto a 800 euro al mese. La terza possibilità,invece, spetta ai padri che percepiscono l’indennità al 30% e solo una parte di congedo parentale. In questo caso l’importo previsto è di 600 euro.

Il congedo parentale come stimolo al coinvolgimento dei papà

Le intenzioni del progetto pilota sono spiegate bene dall’assessore alla famiglia Waltraud Deeg, la quale spiega che:

«I papà guadagnano mediamente più delle madri, e per questo motivo sfruttano in maniera molto limitata la possibilità di accedere ai congedi parentali. Con questa misura puntiamo a sostenere i padri che decidono di prendersi un periodo di pausa dal lavoro per dedicarsi ai compiti educativi, in quanto è dimostrato che il loro coinvolgimento più diretto nella quotidianità familiare ha effetti positivi sulla crescita e lo sviluppo emozionale e cognitivo dei bambini».

Un progetto che spinge a sensibilizzare la società sull'importanza della figura paterna all'interno della famiglia e che non limita il papà a essere una figura di mero supporto. 

7 comments

  1. Milena Campolunghi 24 agosto, 2016 at 17:26 Rispondi

    Mah forse puo essere un bene coinvolgere i papà ma il contributo dovrebbe essere esteso anche alle mamme in congedo parentale perché anche lavorando in due col 30 % di stipendio è dura quando gli stipendi sono bassi ……

Lascia un commento