Babbo Natale... Esiste!

babbo-natale-esiste

Babbo Natale esiste, la prova sono i figli, il dono più prezioso.

E' lui che ce li ha portati.

E' lui che ci aiuta a tenerli buoni tutto l'anno (basta la minaccia, no?) e soprattutto a dicembre.

E' lui che li rende felici, che dona magia, che regala gioia.

Caro Babbo Natale, aiuta anche noi mamme.

Aiutaci ad avere la forza ogni volta che occorre.

Aiutaci a ritrovare sempre l'amore che abbiamo nel cuore, a sopportare la fatica fisica, quel mal di schiena che ci uccide un giorno sì e l'altro pure, la mancanza di sonno, il malumore, le pulizie, i cambi, i riordini.


Aiutaci ad avere più pazienza e a mantenere la calma, sempre. A non urlare, a non minacciare e a trattenere tra le mani le sberle che assesteremmo volentieri.
Stacci vicino nei momenti no, nelle giornate che non finiscono mai, nelle giornate in cui non possiamo fare niente perché abbiamo i bambini spalmati addosso da quando ci si alza a quando andiamo a letto.

Stacci vicino quando ci sentiamo senza carica, quando crediamo che non ce la faremo, quando pensiamo che non reggiamo più, quando non è solo malessere, ma è depressione.

Mandaci una colf che sia felice di essere pagata in  buoni spesa, così la paghiamo.

Ce n'è davvero bisogno.

Aiutaci a volerci bene, a rispettarci come persone e come madri, aiutaci a credere di più in noi stesse, fregandocene di qualche critica.

Le critiche non si fanno a chi è insulso o non capisce, le critiche vanno fatte ora e a chi ha la dignità di affrontarle.

Lascia che ci sostituiamo a te quando arriva Natale, dà tempo al tempo e tra poco Amazon sarà autonomo.

Tu stacci vicino, Babbo, tanto lo sai che poi ti stupiamo, no?

E già che ci sei, Babbo, lascia dei i dolcetti e del carbone, ma porta anche le nostre renne e facci avere di contrabbando qualche bottiglia di frizzantino...che a fine giornata, l'aperitivo ci rende madri migliori.

Prosit!

Lascia come sempre, tutto mezzo smangiucchiato: sarà la prova che sei passto.

Regalaci calma e sorrisi, disponibilità e tempo.

L'amore, quello non ci serve, ne abbiamo tanto già noi.

Tu, semmai, ricordaci quanto ne abbiamo nel cuore e soprattutto riordacelo quando la pazienza è finita, la calma è evaportata, il silenzio non esiste e le urla di sprecano.

Perché è in quelle occasioni che ne abbiamo davvero bisogno.

 

 

 

1 comment

Lascia un commento