Baby blues post parto: cantare aiuta la mamma

baby blues cantare

Stando alle ultime notizie, pare che cantare possa riuscire ad aiutare le neo-mamme a fare conti con la cosiddetta depressione post-partum. Ad affermarlo è stata la University College di Londra in occasione di una recente pubblicazione.

Canto e depressione post-parto: il legame

A seguito delle ricerche condotte dalla University College di Londra è emerso chiaramente che tutte le neo-mamme che soffrivano di baby blues che hanno preso parte alla ricerca condotta e che hanno partecipato ad alcune sessioni interamente dedicate al canto hanno goduto di un miglioramento notevole oltre che rapido. Per quanto riguarda le sessioni, si è trattato di momenti di condivisione con i loro bambini e le altre mamme in cui l’unico protagonista è stato il canto. Ciò ha fatto comprendere ai ricercatori che proprio attraverso la musica si ha la possibilità concreta di combattere i sintomi che accompagnano molte delle neo-mamme nella fase che segue il parto del proprio bambino.

Gli impatti della musica su mamme e bambini

Sono moltissimi gli studi che hanno dimostrato come il canto sia in grado di influire positivamente la vita di bambini e anziani. Per la prima volta, però, è stato dimostrato che si ha la possibilità di agire anche sul disturbo depressivo legato alla fase che segue la gravidanza e il parto. Ad aver preso parte all’esperimento sono state ben 134 donne. Durante le sessioni, le madri hanno cantato ninna nanne ai loro bimbi e, soprattutto, hanno inventato canzoni ex novo interamente dedicate alla maternità.

A seguito dell’esperimento è chiaramente emerso il fatto che le donne affette da sintomi sia moderati che piuttosto gravi sono migliorate in maniera rapida oltre che drastica rispetto alle donne che si sono sottoposte alle cure cosiddette tradizionali. In sole 10 settimane, i sintomi sono diminuiti in maniera considerevole, a dimostrazione del fatto che si tratta di una terapia particolarmente efficace. Inoltre, non è affatto da sottovalutare l’accessibilità di questo percorso da parte di tutte le mamme. Insomma, chi pensa di avere a che fare con i classici sintomi post-partum non deve fare altro che accendere la musica e dedicare qualche ora della giornata al canto e al relax in compagnia del proprio bambino.

Lascia un commento