Fotografare i bambini è facile, se sai come fare!

Molto spesso fotografare i bambini, e ancor di più i propri figli, è davvero un'impresa. I bambini e gli animali sono tra i soggetti più complicati che possano capitare a una fotografa, soprattutto se è tale per passione amatoriale e non per professione. Quante volte ci è capitato di voler immortalare un'espressione particolare del nostro bambino e ci siamo poi ritrovati con foto sfocate, illeggibili e senza un senso? Ecco allora qualche pratico consiglio per riuscire a fotografare al meglio i vostri piccoli.

Keep calm e usa il multiscatto

Se avete una reflex, ma anche un cellulare con questa funzione, mettetevi comode, aspettate che il vostro bambino si metta nella posa che desiderate o che compia l'azione giusta e via, andate di multiscatto! Solitamente questa tecnica, o meglio, questa funzione è utilizzata per immagini a scopo pubblicitario, quindi per ricostruire un'azione, ma a voi servirà solo l'immagine giusta, solo quella. Se il vostro bambino dovesse muoversi, infatti, riuscirete comunque a trovare, tra tutti, lo scatto giusto.

Carpe diem

Fondamentale per una bella foto è cogliere l'attimo giusto. Se siete già bravine e avete un po' di occhio, dovrete solo attendere il momento giusto. Se per esempio il vostro bimbo sta leccando un gelato, fotografarlo nel momento sbagliato vi darà una foto meno interessante rispetto a quella scattata nel momento perfetto, come per esempio mentre si sporca attorno alla bocca e così via. Il momento giusto è fatto di espressioni fugaci, di sguardi, di azioni curiose che rendono quel momento unico: man mano che si scattano foto si riesce a cogliere meglio queste sfumature.

In gruppo

Se già fotografare un bambino è complicato, fotografare un gruppo è tremendamente complicato. Mettiamo caso che vogliate fare una foto naturale, allora mettete il fuoco sul gruppo centrale di due o tre bambini, se anche qualcuno poi risultasse in movimento renderà la foto ancora più naturale.

Ritratti

Qui le cose si complicano. Cercate di mettere a suo agio il bimbo, magari meglio ancora avvalersi dell'aiuto di qualcuno che, mentre voi scattate, capti l'attenzione del bambino. Anche in questo caso se potete usate il multiscatto, diversamente cercate di essere veloci. Per i ritratti è assolutamente vietato usare il flash, che appiattisce tutto e rende i colori troppo artificiali. Se siete all'interno potete illuminare la stanza con le normali luci, diversamente fate i vostri scatti alla sera verso il tramonto quando le luci si ammorbidiscono e regalano preziose sfumature.

Non dimenticate che:

  • I bambini si stufano subito, non teneteli in posa a lungo;
  • Bisogna farli divertire coinvolgendoli in un gioco, non annoiandoli;
  • E' importante essere veloci ed empatici.

Lascia un commento