Guerra alle barrette Kinder"Non vogliamo i bambini di colore!"

Siamo abituati a vedere i bambini sorridere dalle confezioni delle barrette Kinder, ma l’ultimo packaging creato in Germania ha fatto discutere.

Infatti sulle scatole ci sono tanti piccoli bimbi sorridenti, solo che, udite udite, non tutti sono biondi e con gli occhi azzurri. Qualcuno è di colore, altri hanno tratti non propriamente europei o tedeschi.

E così gli iscritti al Pegida, il partito contro tutto e contro tutti dell’estrema destra tedesca, si sono inalberati e hanno cominciato una martellante campagna su Fb contro la Ferrero, colpevole di voler sdoganare i bambini stranieri. Non solo: qualcuno li ha presi come i warning dei futuri terroristi. E si è invitato a boicottare i prodotti italiani.

Immaginate che figuraccia quando è stato rivelato che quei bambini non erano altro che i giocatori della Nazionale tedesca, in immagini di quando erano ragazzini. Il bimbo di colore ad esempio era Jerome Boateng.

Queste confezioni sono state realizzate per gli Europei di calcio 2016: e fortuna che lo sport alla fine, unisce sempre tutti!

12 comments

  1. Angela Martinelli 26 maggio, 2016 at 19:35 Rispondi

    La Kinder non ha fatto nulla di male!!! È stata una fondazione tedesca a criticare la scelta della Kinder di inserire foto di bimbi di tutto il mondo (che hanno spiegato poi essere calciatori famosi da piccoletti)

  2. Aurora Aurora 26 maggio, 2016 at 20:05 Rispondi

    Due mie amiche: una è andata in Senegal l altra in India. Come mai nelle foto appariva sempre e solo con abiti tradizionali del posto? Non ho avuto il coraggio di chiedere a loro…

Lascia un commento