Leche League: quando le mamme aiutano le mamme!

La Leche League, l’associazione mondiale per aiutare le madri ad allattare, nasce praticamente per caso. Era il 1956 quando negli Stati Uniti si forma questo gruppo di mamme che allattano e che si fanno sostegno volontario per altre madri in difficoltà, con una formula considerata vincente: informare, incoraggiare e sostenere. Nel giro di pochi anni, quello nato come un gruppo di amiche diventa punto di riferimento dell’allattamento materno negli Stati Uniti. E poi nel resto del mondo.

In Italia sono arrivate oltre 35 anni fa per fornire aiuto e considerazione alle mamme che decidono di allattare i propri bambini. Il punto di forza della Leche League è senza dubbio il presentare altre madri come sostegno. Ci si trova quindi difronte a donne che, nel bene e nel male, hanno già passato quello che sta passando la mamma che inizia ad allattare. C’è, senza nulla togliere a medici ed ostetriche, la massima comprensione anche di tutte quelle che possono essere le difficoltà della mamma che allatta.

Perché tutto questo? Perché l’allattamento costituisce un modo naturale di soddisfare i bisogni del bambino, di stargli vicino. Perché quasi tutte le mamme (ad esclusione di chi soffre di particolari patologie) possono allattare, se qualcuno le sostiene e le incoraggia. Perché se c’è vicino un papà affettuoso e comprensivo, allattare diventa ancora più facile.

Su Vanity Fair è stata pubblicata proprio in queste ore un’intervista alla modella Eva Riccobono, da qualche mese mamma di Leo, che racconta la sua esperienza di mamma che allatta, e ringrazia proprio la Leche League per il sostegno che le ha dato in questo momento così delicato della sua vita.

Ma lo stesso sostegno lo potete avere tutte: infatti in quasi ogni regione d’Italia vengono organizzati corsi e incontri con le volontarie della Leche League.

Andate a controllare la loro pagina Facebook per sapere dove saranno prossimamente le mamme della Leche League!

Lascia un commento