Sono una mamma non sono una santa

mamma

Diciamocelo: la gravidanza fa schifo.

Ah no?

Iniziamo urinando su uno stick. Anzi, torniamo indietro.

Iniziamo urinando su decine di stick. Che poi metteremo pure on line, per chiedere se la linea sinistra è quella da ovulazione oppure no. Controluce, mi raccomando!

Proseguiamo vomitando l’anima. Facendoci dei clisteri perché ci si è fermato l’intestino e non espletiamo i nostri bisogni da settimane.

Ruttiamo. Non dormiamo la notte a causa del reflusso. Della sciatica. Del marito che ci prova. E noi c’avremmo anche voglia, ma poi ci piglia lo sconforto se per caso il nascituro ci tira un calcio assestato nelle costole, no?

Camminiamo come papere. I piedi sono gonfi. O forse lo sono, perché tanto non li vediamo più.

Depilarsi? Certo, quando riesco a trovarmela.

Ma tranquille, dura solo 9 mesi!

Poi sforniamo. Che bello, il parto! Il momento più bello della vita di una donna! Finalmente mamma!

E chissà perché lo passiamo urlando, bestemmiando, odiando tutti e promettendo di uccidere chiunque ci passi a tiro. E ci proviamo anche, a uccidere qualcuno.

I punti? E che saranno mai! Le emorroidi? Eh va beh, dobbiamo solo farci passare la cacca, di lì! Il bruciore alla patata? Un Monuril e passa tutto. Coccige fratturato? Si rimette in sesto da solo!

Non vorrete mica lamentarvi voi, che avete contribuito al miracolo? Voi, dal cui buco più sacro e privato avete fatto uscire una creatura praticamente divina?

Meno male che la Madonna non ha fatto il cesareo, tra parentesi, altrimenti poi le sentivi quelle invasate.

Comunque. Adesso hai la tua bella creatura, e i 9 mesi più travaglio e parto sono ripagati ampiamente.

Certo, dalle ragadi.

Dalle urla di fame.

Dai: dagli l’aggiunta.

No, non farlo!

Non vedi che muore di fame?

Insisti, il latte arriverà!

Per non parlare del peso delle vostre tette dopo la montata. Sexy, eh? Soprattutto se schizzate latte.

In fondo ci sono amanti del genere, sappiatelo.

Con due belle tette così, cosa sarà mai una pancia molle e sfatta? E delle occhiaie che arrivano ai piedi a causa delle notti (notti? What’s notti?) insonni? Ma niente! Avete un bambino!

Un bambino che, negli anni, continuerà a chiedere sempre di più. A farvi venire sempre più occhiaie.

Vi rovinerà l’udito con le sue urla.

Vi farà perdere e sbiancare i capelli con le sue infinite richieste.

Vi farà invecchiare di 20 anni ad ogni caduta o ad ogni dito nella presa della corrente.

Chi l’ha detto che gravidanza, parto e maternità sono la cosa più bella del mondo?

No perché a me non pare proprio.

Però poi, chissà perché, su una cosa siamo tutte d’accordo: non importa quanto abbiamo vomitato, quanti punti ci abbiamo messo, quanto ci abbia fatto paura partorire e schifo allattare.

I nostri figli davvero il nostro miracolo.

Ma ditelo, magari, che il resto è una merda!

56 comments

  1. Sabrina Caltagirone 6 novembre, 2015 at 15:12 Rispondi

    😂😂😂un po’ cinico ma vero… Però dai ci sono anche bei momenti non è mica tutto grigio!!! Ad esempio per me la gravidanza è stato il periodo più bello!!! Non preoccupatevi le ho pagate dopo…😂

  2. Valentina 6 novembre, 2015 at 15:14 Rispondi

    Ironica ma realistica visione del mondo “mammesco”! complimenti! Mi hai fatto sorridere ma un po’ di nostalgia x quel vissuto da schifo ritorna. Certo che siamo strane noi donne…

    • Sara Arragau 7 novembre, 2015 at 15:31 Rispondi

      Ovviamente è enfatizzato. E nulla toglie all’amore per il proprio figlio. Ma ti assicuro che per me la gravidanza è stata una enorme rottura di palle! A partire dal fatto che non mi muovevo tanto agilmente, che non riuscivo a legarmi le scarpe, che la bambina ha tenuto la testa appoggiata al mio stomaco per più di 3 mesi, che poi si è comodamente seduta sull’intestino……e così via!
      Poi la magia della vita che stavo creando e che giorno per giorno cresceva dentro di me è ben altra cosa

    • Sara Arragau 7 novembre, 2015 at 15:31 Rispondi

      Ovviamente è enfatizzato. E nulla toglie all’amore per il proprio figlio. Ma ti assicuro che per me la gravidanza è stata una enorme rottura di palle! A partire dal fatto che non mi muovevo tanto agilmente, che non riuscivo a legarmi le scarpe, che la bambina ha tenuto la testa appoggiata al mio stomaco per più di 3 mesi, che poi si è comodamente seduta sull’intestino……e così via!
      Poi la magia della vita che stavo creando e che giorno per giorno cresceva dentro di me è ben altra cosa

    • Silvia Lento 7 novembre, 2015 at 16:37 Rispondi

      Una donna non può pensare che avere la schiena a pezzi, le nausee non chiudere occhio per lo stomaco sotto sopra sia uno schifo? Perché qui si parla di questo e non di quanto si possa amare il proprio figlio

  3. Ale Xandra 6 novembre, 2015 at 16:02 Rispondi

    Che esagerazione adirittura fa schifo? Non è una passeggiata questo lo sanno tutti ma se ragionassimo tutte così nessuno farebbe più figli. Ognuno vive la sua esperienza. Io della seconda gravidanza ho vomitato fino al parto ma resta comunque un esperienza meravigliosa!

  4. Emanuela Pastore 6 novembre, 2015 at 16:02 Rispondi

    Si soffre per i figli sin dal concepimento questo è assodato. Ma per me ne è valsa la pena. Ho una bimba di 7 anni e una di 3 mesi, sono stanchississima a volte disperata perché non ho più me stessa, ma stamattina le avevo tutte e due tra le braccia e non c’è nausea, o contrazione o punto ci sono loro e solo loro.

  5. Sara Piga 6 novembre, 2015 at 16:27 Rispondi

    A me per fortuna non è andata così….. Apparte qualche piccolo fastidio tutto il resto è stato solo una gioia. Davvero una brutta descrizione della gravidanza . Ogni caso poi è diverso. Adios….

  6. Gigi E Mary 6 novembre, 2015 at 16:45 Rispondi

    Secondo me ci sono modi e modi …ma dire “la gravidanza fa schifo” è offensivo!!!! Io ho avuto un po di nausee all’inizio…rimane l’esperienza più bella della mia vita!!! Non vedo l’ora di ripeterla!!!!

  7. Sabrina Dell'Aglio 6 novembre, 2015 at 20:28 Rispondi

    Dai si sa che la gravidanza è pesante io ho avuto la gestori e l’esofagite pesante ve lo assicuro dopo di che quando è nata la mia piccola non ha dormito per 1 anno solo in braccio ma è ovvio che senza di lei non potrei vivere

  8. Elenaiozefina Iosif 6 novembre, 2015 at 21:52 Rispondi

    Per amor del celo intendiamoci .. Qui non si parla di schifo del proprio bambino e di ciò che ogni una di noi a passato brutto in gravidanza… In più di ciò che è già scritto nel post io ho avuto nel ultimo messe di gravidanza pure la bronchite, poi è arrivata la mia meraviglia e sono 8 messi che non ho dormito una notte anzi mentre camminavo come una zombi con la mia bimba in braccio mi sono addormentata c’è mancato poco che mi cadeva😱, ma questa non significa che lei non è la ragione della mia vita e lo rifarei anche in queste condizioni mille volte.. Abbracci a tutte 😀

  9. Paola Chinaglia 6 novembre, 2015 at 21:59 Rispondi

    Molto troppo ironica e soprattutto cinica visione della maternità… Se vedessimo tutto con queat’ottica tutto sarebbe uno schifo…per fortuna non è così….viva i sentimenti e l’amore che supera tutte le difficoltà senza i quali non varrebbe la pena nulla!

  10. Emanuela Giliberti 7 novembre, 2015 at 00:45 Rispondi

    Per niente d’accordo la gravidanza e il parto sono state le esperienze più belle in assoluto.certo ho avuto le nausee ma sono passate quasi subito e il resto della gravidanza è stato magnifico per non parlare del parto certo doloroso ma solo l’ultima ora e io alla fine ho avuto anche il cesareo e anche quello sopportabile se ti alzi subito dal letto passa tutto.per quanto riguarda il seno basta curarlo durante la gravidanza con degli oli infatti a me non sono mai venute ragati o mastite o cose del genere mia figlia a quasi 7 mesi e l’allatto ancora io senza aggiunta o altro.Mai avuto piedi gonfi in tutta la gravidanza,mai venute emorroidi per non parlare delle notti in bianco ne avrò avuta qualcuna forse ma si contano sulle dita di una mano se si fa una buona alimentazione durante l’allattamento ovviamente al bambino non verranno coliche quindi non ci saranno notti in bianco

  11. Emanuela Giliberti 7 novembre, 2015 at 00:53 Rispondi

    È tutta una cosa psicologica se si affronta la gravidanza con ansie stupide si possono trasmettere al bambino ma se si è sereni anche il bambino sarà sereno in più se appunto come ho detto prima si fa una buona alimentazione la pancia non sarà flaccida ovviamente anche con un pó di sano sport in più se si fa fin dalla gravidanza un buon uso di creme contro le smagliature non usciranno io non ne ho nemmeno una e tutte queste cose ve le sta dicendo una ragazza di soli 20 anni e si sa che a quest’età uno pensa a tutto tranne che ad un bambino e a crearsi una propria famiglia ma se le cose si vivono serenamente il percorso sia gravidanza che nascita si vivono in modo magnifico certo è anche possibile che io non abbia avuto tutti questi problemi fisici proprio per la mia giovane età ma comunque per me soprattutto la gravidanza è stato il periodo più bello della mia vita e la nascita ancora meglio

  12. Maddalena 10 novembre, 2015 at 14:10 Rispondi

    Normalmente non commento i vostri post più sarcastici, ma questa volta non posso esimermi: questa non è la voce della verità, o, meglio, scimmiotta la verità dura delle madri (che c’è, non lo nego), con una smorfia dissacrante per cui a poco valgono le due righe finali: un tentativo mal riuscito di sottolineare che alla fine amiamo comunque i nostri figli. E, bada, sono madre di tre figli, schizzata, incazzosa, piena di sarcasmo a mia volta (http://www.pensierirotondi.com/confesso/) (http://www.pensierirotondi.com/lamore-non-centra/). Ma c’è un limite.

  13. Eva Bonomi 10 novembre, 2015 at 17:00 Rispondi

    Io invece non trovo l’articolo nè dissacrante nè tanto meno cinico. E’ un pezzo leggero, scanzonato…ringrazio anzi l’autrice per avermi fatto ricordare con un sorriso un periodo così intenso della mia vita :)

  14. Barbara 11 novembre, 2015 at 12:25 Rispondi

    Beh io la gravidanza da schifo l’ho avuta! Primi 6 mesi dentro e fuori dall’ospedale, parto traumatico e il tutto mi ha fatto decidere di non avere altri figli!
    I primi mesi sono stati durissimi, non riuscivo a creare un legame con mio figlio e mi sentivo inadatta a fare la madre..
    È bello leggere in chiave ironica quello che tutte provano ma nessuna ammette! Viva le mamme non – sante!

  15. valentina 11 novembre, 2015 at 12:49 Rispondi

    Io ho avuto la depressione post partum e una madre di schifo mi ci sono sentita fin da subito. Poi sono guarita e da ex ammalata posso dire: ben vengano questi post così allegri e dissacratori. Perché le mamme sono persone come tutte le altre, mica delle sante. E ogni tanto – forse anche spesso – si smaronano. Basta prenderne atto.

    • Maddalena 11 novembre, 2015 at 16:27 Rispondi

      Sono d’accordissimo, io sono la prima a dire che bisogna parlare anche di questi aspetti! Lamento solo il fatto che si può parlarne con ironia o meno, ma senza per forza dire “schifo”, mi sembra proprio offensivo verso la maternità, soprattutto ripetuto a oltranza.

  16. Elena 12 novembre, 2015 at 10:15 Rispondi

    Bellissimo articolo, molto ironico (per chi non lo avesse ancora capito!!!) e per fortuna che c´è qc. che ha avuta la bellissima idea di scriverlo!
    Sono stanca di sentire tutte queste mamme che dicono sempre che è tutto bellissimo e che non sono mai stanche! Bellissimo passare mille notti insonni? Soprattutto quando è il primo figlio che non sai come muoverti o cosa fare? Tutta ipocrisia e poca solidarietà femminile. Non smetterò mai di dirlo.
    Io anche ho sofferto di depressione post parto, quindi immaginate quando male sia stata. Per fortuna sono guarita, ed in fretta….. ma tutte queste mamme “perfette” non mi hanno di certo aiutato.
    Evviva le mamme un po’ “sclerate”!!!

  17. Eni torok 6 febbraio, 2017 at 11:48 Rispondi

    Pura verità…
    Dopo la gravidanza e il parto, arrivano le vere difficoltà…e non puoi mollare, non puoi essere stanca e non puoi sclerare…ora sei mamma, e devi sopportare tutto col sorriso….che Dio ci aiuti

Lascia un commento