Virus Zika: la storia della piccola Laura

Jaqueline de Oliveira, 24 anni, vive in Brasile ed è la mamma di uno dei 3500 bambini microcefali nati ultimamente nel paese sud americano.

La mamma è stata contagiata dal virus Zika quando era al terzo mese di gravidanza e aspettava due gemelli: ma mentre Lucas è nato perfettamente sano, la sorellina Laura non è stata ugualmente fortunata. Infatti già al settimo mese di gravidanza i medici videro che qualcosa non andava e alla nascita il cranio di laura era già quasi 10 centimetri più piccolo di quello del fratello.

I bambini microcefali hanno un cranio ridotto e minori dimensioni del cervello, e quindi problemi neurologici che dovranno affrontare per la tutta la vita. Non solo: purtroppo anche la loro speranza di vita è davvero ridotta.

Mentre in Brasile nascevano prima poche centinaia di bambini affetti da microcefalia, ora si calcola che entro il 2020 potrebbero essere 100 mila.

Un’epidemia che va assolutamente fermata: e resta il problema gravissimo di chi si prenderà cura di tutti questi cuccioli sfortunati.

4 comments

Lascia un commento