Aiutare una mamma a ritrovare l'autostima in 3 step

autostima

Sentirsi belle e piacersi è la prima regola per stare bene con gli altri e vivere una vita solare e sorridente.

Dopo il parto, forse il momento più importante nella vita di una donna, il compito più arduo è quello di bilanciare il proprio ruolo di mamma con propria la natura di donna, e ritrovare le buone abitudini per fare il pieno di autostima.

Un obiettivo importante, più facile da raggiungere con il pieno aiuto degli altri: compagno, famiglia e amici più stretti, svolgono un ruolo fondamentale nell'aiutare la mamma a riacquistare fiducia in sé stessa ed a non sprofondare nel tunnel più buio della maternità.

Ecco 3 semplici consigli per aiutare una mamma a piacersi di più e a ritrovare l'autostima:

1. Non date tutte le attenzioni al piccolo

Un neonato in casa catalizza naturalmente le attenzioni di tutti i presenti. Ma in famiglia c’è una protagonista ancora più fragile e bisognosa di cure: la sua mamma. Mostratele sincero interesse, mettendola al centro del vostro impegno.

Un consiglio? In visita a casa della famiglia siate veramente utili: piuttosto che coccolare il piccolo e tenerlo in braccio, aiutate la mamma, ad esempio, a passare l’aspirapolvere o a lavare i piatti. Le regalerete del tempo preziose per svolgere con serenità il suo ruolo di mamma.

2. Un dono…per lei!

Siete stati invitati a conoscere il piccolo, ma non volete arrivare a mani vuote? Piuttosto che regalare al bambino l’ennesima tutina o peluche, perché non scegliere un dono per la mamma? Un buono per un massaggio, un voucher per trascorrere qualche ora in un centro benessere, oppure un accessorio per il make-up saranno un pensiero gradito per farla sentire davvero importante.

3. Ascoltatela e non giudicate

Ognuna è mamma a modo suo. Ricordatevi questo semplice principio quando vi racconterà le sue difficoltà o quando la vedrete alle prese con il piccolo.

Ascoltatela, supportatela e non giudicate mai il suo operato. Non c’è consiglio peggiore di quello non richiesto: un’arma a doppio taglio in grado di creare nella mamma inutili apprensioni e preoccupazioni e, alla lunga, di minarne l’autostima.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.