Allattamento a termine: quando smettere?

allattamento-a-termine

Non c'è mamma che non ne parli, non si scervelli nei primi fatidici mesi dopo la nascita del piccolo, e non finisca poi per elaborare una propria tesi al riguardo, un misto di consigli, esperienza personale e letteratura scientifica al riguardo: quando smettere di allattare al seno il proprio bambino? O meglio: si può parlare di allattamento a termine, e l'allattamento al seno ha davvero un "termine" fisso e prestabilito?

Capita però, con frequenza maggiore se siamo mamme alle prime armi, che si finisca con l'affidarsi ai consigli di pediatri ed esperti del settore, i quali spesso consigliano di interrompere l'allattamento attorno al primo anno di vita. A partire dai 12 mesi, infatti, il bambino è pronto per iniziare lo svezzamento e assumere il latte vaccino. Il latte materno perderebbe i suoi nutrimenti, quindi questo passo finisce col diventare più necessario che consigliato. Inoltre sarebbe importante incentivare il senso di indipendenza precoce nei nostri figli. Questo è quanto affermano alcuni.

Secondo un'altra corrente di pensiero, invece, il latte materno non perde i suoi preziosi nutrimenti nel secondo anno di vita del bambino, ma continua ad essere una valida fonte di proteine, grassi, calcio e vitamine, prevenendo addirittura eventuali futuri disturbi di obesità e diabete e rafforzando l'organismo del lattante da malattie e possibili intolleranze.

Infine, c'è un ulteriore aspetto di fondamentale importanza, ovvero quello psicologico. Il magico ed intimo rapporto che viene a crearsi tra madre e figlio nella fase dell'allattamento, rischierebbe di interrompersi bruscamente col primo anno di età del secondo, creando un trauma sia per la madre che per il figlio, abituati a sentirsi indispensabili l'uno per l'altro e a condividere un momento unico di coccole e affiatamento. E qui la psicologia e la pediatria si sono sbizzarrite in teorie, studi e ricerche a non finire. Non da ultima quella che afferma l'esistenza di indissolubile legame tra adattamento sociale del bambino e durata dell'allattamento al seno in età infantile. E anche le madri, incentivando il prolungamento dell'allattamento al seno, finirebbero col legarsi ai figli in maniera più positiva e affettuosa.

Detto questo: qual è la vostra opinione? Quali sono state le vostre esperienze personali e quali consigli vi sono stati dati quando allattavate i vostri bambini?

Please follow and like us:

86 comments

  1. Bru Mara Effe 17 luglio, 2015 at 14:03 Rispondi

    Non credo che ci siano termini prestabiliti…e soprattutto sono convinta che l’allattamento al seno sia sopravvalutato. Una mia cara amica per la sua seconda gravidanza ha volontariamente deciso di non allattare…credo abbia preso la pillola per togliere il latte

  2. Priscilla Mancini 17 luglio, 2015 at 14:08 Rispondi

    Io ho allattato il primo bimbo fino a 6 mesi e il secondo fino a 4. Fortunatamente non ho mai avuto problemi, è stato tutto molto naturale fin da subito e, quindi, non ho avuto bisogno di troppi consigli (che il più delle volte servono solo a creare confusione e panico nella mamma…). Non ho mai avuto l’ansia della doppia pesata (prima e dopo la poppata) per vedere di quanti grammi era aumentato e così via… In generale io sono pro allattamento, senza un termine preciso: secondo me ci sono solo vantaggi! Ma, capisco che ci possono essere tante ragioni (il più delle volte magari di natura psicologica) per cui si scelga di non allattare al seno…l’importante è ricevere consigli da poche persone, meglio se competenti, altrimenti si rischia di non vivere bene i primi mesi di vita del bimbo, senza essere capite, e sentendosi sole…

  3. Maria Mattiucci 17 luglio, 2015 at 14:15 Rispondi

    Io purtroppo ho allattato per poko mi sarebbe piaciuto farlo ancora ma.credo che dopo l’anno di vita dargli ancora il seno credo dia inutile perché non ha.piu tutte quelle.sostanze di prima

  4. Daniela Zepponi 17 luglio, 2015 at 14:28 Rispondi

    Io ho allatto entrambi i figli per 16 mesi: è ovvio che allattare fino a quell’età non significa che si cibavano esclusivamente di latte. Gli ultimi mesi li allattavo una volta o due al giorno, per addormentarli. la cosa che più mi ha rotto le ehm scatole in quei mesi è stato chi mi diceva…perchè non smetti?? ecco, perchè nn vi fate gli affari vostri?????

  5. Elisabetta Pinna 17 luglio, 2015 at 14:57 Rispondi

    per scelta consapevole e informata mia e del mio compagno, che è giusto partecipino anche loro nella misura in cui possono, ma soprattutto mia e ora del mio bimbo, abbiamo deciso di fare allattamento a TERMINE dove il termine lo decide il bambino. Ovviamente la mamma deve stare bene e non deve sentirlo come un dovere. Nel mio caso è una “missione” :D no scherzo. A noi oer ora va bene, siamo a quota 3 anni e 4 mesi. ovviamente mio figlio mangia altro e le poppate nel tempo si sono diradate anche se devo dire che di giorno arriviamo una al mattino, due al pomeriggio e una alla sera, raramente di notte, ma posson esssfci gg dove la chiede solo al mattno e la notte. La cosa positiva? non devo inventare bugie per farlo staccare, nientepianti, niente stress. quando gioca non si ricorda nemmeno delle tette di mamma. è un bambino socievolissimo, indipendente e solare, noi siamo soddisfatissimi, quindi bon, credo il termine spetti a mamma e figlio, e possibilment arrivare ai sei mesi

  6. Simona Farfaglia 17 luglio, 2015 at 15:01 Rispondi

    Purtroppo c’è troppa disinformazione. ..l allattamento al seno deve costituire alimento esclusivo fino ai sei mesi…quando il bimbo sarà pronto per lo svezzamento (e i segnali devono essere chiari) si passa ad un’alimentazione complementare senza mai togliere il seno. .minimo fino ad un anno…l’OMS consiglia di proseguire fino ai due anni ed oltre. ..comunque allattare a termine significa che sarà il bimbo a decidere quando smettere. ..e non la mamma..questo vuol dire seguire i bisogni del proprio pupo!ma ahimè c’è un sacco di ignoranza sul tema..per non parlare dei pregiudizi….W il latte di mamma che è sempre perfetto! E a chi vi dice :ma ancora allatti? ?rispondete che pensate di continuare fino all’università. .e taceranno!

  7. StellaeMarco QoseeCortese 17 luglio, 2015 at 15:02 Rispondi

    L allattamento e una cosa troppo personale e non ci sono delle regole. Certamente xo fino ai tre anni e mezzo e un po eccessivo. Il latte della mamma nn fa mai male ma a parer mio nn serve a nulla in Quell età. Poi ho grande stima x chi ci riesce. Mia figlia ha nove mesi ma all ottavo x fortuna si w staccata da sola. Allattare e una cosa meravigliosa ma oltre l anno x me sarebbe stato inutile. Quindi ringrazio che sia andata così. Cmq evviva l allattamento in ogni forma e misura e soprattutto merito alle donne che hanno le palle di farlo xche all inizio nn e per nulla facile.

    • Mabel Moretti 17 luglio, 2015 at 22:44 Rispondi

      In realtà si è dimostrato esattamente il contrario, e cioè come oltre l anno il LM sia pari a circa il 50% del fabbisogno giornaliero della maggior parte delle vitamine e dei sali! Pensa che, per curiosità, il pediatra ha voluto analizzare il latte di mia zia, che allattava il figlio all epoca di due anni…il latte aveva le qualità perfette di un normale latte parzialmente scremato…

  8. Costanza Di Maso 17 luglio, 2015 at 15:04 Rispondi

    Io ho allattato fino a due settimane fa a mia figlia di 2 anni e ho smesso per mia di un intervento che dovevo fare e che avevo rimandato troppe volte! Ricordo lo stress e lo sfinimento di quelle stronze, ignoranti e pettegole che mi dicevano ancora l allatti? Ma è acqua sporca!!!! Ma così la vizi!!! Ma così non imparerà mai ad essere indipendente!!! Ma così non hai vita tu e precludi a lei dei suoi spazi!!!!! Tutti esperti … ma mia figlia per 2 anni mai un raffreddore mai un virus intestinale mai avuto febbre apparte 2 gg dopo il vaccino ed è più che felice!!! E poi ha tanto tempo per imparare ad essere autonoma e lontana dalla sua mamma … I primi 3 anni è importante la presenza COSTANTE della mamma!

    • Priscilla Mancini 17 luglio, 2015 at 15:15 Rispondi

      d’accordo sulla questione dell’allattamento, ma la presenza costante della mamma fino a tre anni…se una ricomincia a lavorare prima, deve sentirsi in colpa pensando di abbandonare il figlio??? assolutamente no!! io ho ricominciato a lavorare quando i bimbi avevano 6 mesi…certo, all’inizio non è stato semplice, ma sono cresciuti benissimo lo stesso!!!

    • Costanza Di Maso 17 luglio, 2015 at 15:52 Rispondi

      Sono daccordo con te … costante nel senso che i bimbi hanno bisogno della mamma … perché a me facevano sentire in colpa perché lo all’attivo e dicevano che così non imparerà mai a staccarsi dalla mamma! Tanto di cappello a chi lavora ma … non ci siamo capie

    • Daniela Zepponi 17 luglio, 2015 at 16:24 Rispondi

      Come ti capisco…a me pronosticavano tutti due figli mammoni…perchè li ho allattati oltre l’anno…adesso ho due piccoli di 5 e 3 anni molto indipendenti…mentre i loro cuginetti della stessa età stanno ancora attaccati a biberon e ciucci!!! ma quello nn infastidisce nessuno!!!

  9. Federica Di Antonio 17 luglio, 2015 at 15:06 Rispondi

    Il mio cucciolo compie un anno domani e lo allatto tutte le mattine a colazione…e in questi giorni caldi a volte anche la notte,ovviamente nn si nutre con quello ,lui ha capito che da lì si beve e quando vuole l’acqua mi scopre il seno e mi fa capire che ha sete….w l’allattamento al seno che nn tornerà più…è il gesto più dolce che possa esistere tra mamma e figlio …quando possibile…

  10. MatteoeSimona Fusco 17 luglio, 2015 at 15:19 Rispondi

    Io ho allattato fino a 11 mesi la mia piccola, complementarmente ho iniziato lo svezzamento a 5 mesi. Federica e’ cresciuta bene e sana. Ho smesso di darle il seno xche’ nell’ultimo periodo era piu’ un ciuccio x dormire che altro. Nella mia “ignoranza” penso che superare l’anno possa diventare eccessivo, ma non si puo’ mai generalizzare.

  11. Alessia de Rosis 17 luglio, 2015 at 15:22 Rispondi

    Io ho allattato mia figlia per 20 mesi mettendomi contro il pediatra che voleva che introducessi il latte artificiale al quarto mese! Questi “consigli” ho preferito non seguirli perché mia figlia cresceva bene e non ha mai avuto infezioni, febbre o malanni di alcun tipo! Il pediatra per fortuna mi è servito bene poco e credo proprio che presto lo sostituirò!

  12. Marco Marzio Mosca 17 luglio, 2015 at 15:27 Rispondi

    Ho allattato tutti e tre i miei figli. I primi due finché lo hanno voluto, 7 mesi e 1/2il primo 6 mesi il secondo. La mia ultima invece solo 3 mesi per tutta una serie di problemi non dipesi da noi, per fortuna le è stato concesso il latte materno donato, quindi si è nutrita con il latte di tantissime mamme per altri 7 mesi! ✌😊

  13. Enza Bi 17 luglio, 2015 at 17:23 Rispondi

    Credo dipenda da troppi fattori per parlare di “regole “. Personalmente, dubito che riuscirei a farlo oltre il primo anno, per una questione di praticità.

  14. Nicoletta Atzeni 17 luglio, 2015 at 20:23 Rispondi

    Io nn sono stata allattata e mi sono sempre chiesta quale fosse la ragione vera… il mio primo figlio,dopo qualche difficoltà l’ho allattato 10 mesi poi abbiamo deciso che ci andava bene anche il biberon ed è stato un distacco tranquillo e senza traumi(io ero triste xk mi mancava quel momento unico .. ) gli ultimi mesi faceva solo una poppata a colazione… ma quando vedeva il biberon sul tavolo prendeva quello anziché il seno😂😂😂😂😂… il secondo ha 3mesi e mezzo e sta andando benissimo. .. fa 5 poppata al di dorme tutta la notte e cresce bene! Quando sentiremo che è il momento smetteremo!!!!!!

    • Francesca Pullano 18 luglio, 2015 at 00:48 Rispondi

      Il mio piccolo ha 17 mesi!! Ogni tanto penso che vorrei smettere di allattarlo xhè è molto vincolante, soprattutto la notte quando passa nel lettone!! Ma poi penso che in fondo in fondo non siamo pronti nessuno dei due, e poi mi mancherebbe troppo il momento magico che si crea tra di noi… Mi fa così rabbia quando le persone mi dicono che ormai è grande e sarebbe ora di smettere!!

  15. Valentina Oberti 17 luglio, 2015 at 21:47 Rispondi

    La mia esperienza in proposito non è stata molto positiva e per diversi problemi ho dovuto abbandonare presto l’allattamento. Mi è dispiaciuto parecchio, soprattutto per aver perso l’intensità di quei momenti, ma non posso negare che anche dal punto di vista pratico passare a biberon e latte in polvere è stato un vero dramma…

  16. Pamela Gardini 18 luglio, 2015 at 00:24 Rispondi

    La mia bimba ha quasi 9 mesi e la allatto, non ho molto latte ma a lei basta. Vedrò come andranno le cose, sperando che fine venga naturale e poco traumatica. Devo ringraziare le ostetriche dell’ospedale e del consultorio di Ravenna per la promozione e informazione che fanno sull’allattamento al seno.

  17. Morena Capaccio 18 luglio, 2015 at 03:40 Rispondi

    Io ho allattato mia figlia fino a 14 mesi, ma avrei continuato credo fin verso i due anni almeno,ma avevo scoperto di aspettare il fratellino da due mesi.Mi sentivo troppo debilitata,e credo anche titti i nutrimenti li prendeva il fratellino e lei si voleva attaccare ogni ora forse perché non le bastava,cosi ho smesso ma mi e’ dispiaciuto tanto :-(

  18. Sabrina Caltagirone 18 luglio, 2015 at 06:10 Rispondi

    L’allattamento è indispensabile fino a che il bimbo non mangia pasti completi. Dopodiché finché la mamma e il bimbo se la sentono. Un anno, due , tre… Che differenza fa? Ogni bimbo è diverso e ogni mamma è diversa. Se non da fastidio alla mamma o al bimbo smettere o prolungare l’allattamento perché deve darlo a me?

  19. Sabrina Caltagirone 18 luglio, 2015 at 06:12 Rispondi

    La cosa più assurda però è sentire gente che magari ti dice che il seno fino ai due anni è troppo, però il ciuccio va bene… 😁😁 😂bisognerebbe spiegare a questa gente che il ciuccio è un surrogato del seno quindi perché stupirsi se un bimbo continua a volere il seno anche fino ai due anni? Mah… Non c’è coerenza!

  20. Roberta Ripamonti 18 luglio, 2015 at 09:34 Rispondi

    La mia prima bimba l’ho allattata 13 mesi poi ho dovuto staccarla perché mi stava consumando nel vero senso della parola , mi ero indebolita pesavo 46 kg! Certo la causa nn era solo l’allattamento ma vita tr frenetica cmq! Ora sto allattando la seconda da quasi 6 mesi…. Vedremo finché riuscirò sarò felice di allattarla xke e’ una sensazione unica ❤️

  21. Lara Palazzi 18 luglio, 2015 at 13:05 Rispondi

    Io penso che se c’è la possibilità di allattare al seno è meglio l’allattamento al seno, anche prolungato se c’è anche fino a 3 anni per me va bene anzi fa benissimo. Se invece non si ha latte, o non è sufficiente oppure x problemi di salute non si può allattare al seno si può dare il latte artificiale

  22. Sabrina Piu 18 luglio, 2015 at 15:15 Rispondi

    Il primo 6 mesi esatti non x mia volontà ma xké potete dire quello che volete ma non c’era più latte!!! Poi il secondo sino a 7 mesi perché nel frattempo sono rimasta incinta e sotto consiglio medico è pediatra era meglio così!!! Il terzo per come lo vissuta io credo al massimo 2 settimane perché il bambino perdeva peso infatti non avevo latte!!!

  23. Maura Sanna 18 luglio, 2015 at 15:22 Rispondi

    La mia pediatra mi ha sempre consigliato di allattare fino al 1 anno di vita dei miei bambini,ma x il primo mi sono dilungata fino a 19 mesi e della mia piccolina,abbiamo smesso da pochi giorni,e ha 17 mesi e mezzo… Io sono contenta così,credo siano stati protetti per quanto riguarda le difese immunitarie e poi… Si crea un legame fantastico,unico…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.