Amo mia figlia ma odio essere madre: storia di una 'madre pentita'

amo-mia-figlia-ma-odio-essere-madre-storia-di-una-madre-pentita

Karla Tenòrio è un’attrice e scrittrice brasiliana che ha creato il profilo social @maearrependida, madre pentita, per raccontare la sua esperienza con la maternità. La Tenòrio adora sua figlia, ma odia essere mamma. Da quando ha aperto il suo profilo Instagram ha scoperto di non essere la sola…

Karla ama Flor, ma non sopporta il ruolo di madre

Karla Tenòrio è diventata mamma di Flor nell’agosto del 2010 e da allora non ha mai smesso di sentirsi inadeguata. Il suo rapporto verso la maternità è complesso perché Karla ama Flor, ma odia essere madre. L’attrice non voleva figli, ma si è lasciata trasportare dall’entusiasmo dell’ex marito Daniel Ávila che desiderava essere padre. La nascita di Flor ha generato in Karla sentimenti e atteggiamenti contrastanti poiché voleva essere una madre perfetta per sua figlia, ma presto si è scontrata con la realtà. L’attrice perciò è diventata una mamma oppressiva e frustrata che non riusciva ad uscire da quello schema. Fortemente contraria all’equazione donna uguale mamma Karla ha trascorso diversi anni della sua vita ad avere come unico desiderio quello di riavvolgere il nastro e tornare indietro. La svolta è arrivata nel 2017 quando l’attrice ha incontrato altre mamme che amano i figli, ma detestano il ruolo di madre. Il profilo Instagram "Maearrependida" è nato quasi per gioco ma presto è diventato un luogo virtuale di confronto dove si incontrano donne appagate nel ruolo di madre ed altre che costruiscono il rapporto con il figlio in modo completamente diverso e personale.

Essere mamma, un lavoro a tempo pieno che non è adatto a tutte

Non tutte le donne desiderano essere madri e qualche volta la realtà del ruolo genitoriale stravolge i desideri e le dimensioni. Nessuno sa cosa voglia dire essere genitore fino quando non lo diventa e Mãe Arrependida è un luogo in cui essere se stessi senza la paura di essere giudicati. Fare la mamma è un mestiere faticoso, un lavoro a tempo pieno da cui non si va mai in pensione che non è appagante per tutte. Gli psicologi consigliano ai neo genitori di aprirsi al mondo e di non vivere il rapporto con il figlio in modo esclusivo per evitare la frustrazione e l’inadeguatezza. Mamma e papà perciò devono cogliere le occasioni per arricchire se stessi e la coppia e vivere più sereni. In ogni caso c’è sempre @Maearrependida per dare voce ai propri sentimenti e condividere il proprio essere madre in modo diverso.

Please follow and like us: