Arrivano le feste, si può allattare in chiesa?

arrivano-le-feste-si-puo-allattare-in-chiesa

Il Natale si avvicina, oggi ce ne rendiamo conto soprattutto dalle sempre più frequenti pubblicità di panettoni, torroni e giocattoli per i bambini, basta solo mettere in uno dei canali dedicati ai più piccoli per notarlo. Ma non dimentichiamo che per chi è credente, il Natale ha un altro significato al di là di quello meramente commerciale che ha preso il sopravvento nella nostra società consumistica.

Qui va fatta una distinzione però, perché ci sono diverse sfumature, da chi non fa nemmeno l'albero in quanto non sarebbe una tradizione cattolica e invece fa solo il presepe, da chi, tutto sommato, pensa che l'albero di Natale non tolga nulla al sentimenti religioso della festa. 

Tutti però si apprestano a vivere il momento partecipando alle iniziative religiose legate a questo evento. La messa della notte di Natale è per i credenti un appuntamento importantissimo, così come la novena del resto. Ma come la mettiamo se si allatta?

Si può allattare in chiesa?

Molte donne oggi si chiedono come devono comportarsi in chiesa, se sia sconveniente dare il seno al proprio figlio o meno. In realtà a questo quesito aveva già risposto qualche tempo fa proprio Papa Francesco. L'occasione era stata una messa in cui si battezzavano circa 33 bambini. Alcuni di questi piangevano disperatamente e il Papa, con la sua caratteristica soavità, disse alle mamme di allattare in chiesa tranquillamente, ché il latte era un dono di Dio e che nulla di male vi era nello sfamare il proprio piccolo anche in chiesa durante la funzione.

In realtà diversi parroci la pensavano già in questo modo ancor prima che il Papa ufficializzasse la cosa.

Ci sono regole da seguire per allattare in chiesa?

In realtà no, sta al buonsenso. Non è necessario coprirsi con un lenzuolino, ma si dovrebbe se non ci si sente a proprio agio, così come non è necessario spostarsi in un luogo appartato. Ovviamente non si deve nemmeno ostentare il seno nudo, quand'anche il fine sia quello del nutrimento del proprio figlio, perché movimenti impacciati, o troppo caricati, renderebbero la pratica un tantino goffa e non naturale. Meglio essere disinvolte e serene.

Difficilmente il prete avrà da ridire, dato che la linea del Papa ormai è ben nota, e d'altro canto potrete sempre citare il meraviglioso quadro della Madonna del Latte che raffigura una giovane Maria con in grembo il piccolo Gesù pronto a suggere dal suo seno.

Quindi allattare in chiesa si può? Sì.

Please follow and like us:
error

16 comments

  1. Angela Casella 17 Novembre, 2015 at 15:40 Rispondi

    Io l ho fatto, mi sono messa in un angolo in fondo alla chiesa. Certo non con tetta al vento, ma coperta dal bavaglio, ma non mi sono assolutamente creata problemi. È naturale si ma bisogna comunque avere discrezione e buon senso sempre per chi comunque non lo accetta. Purtroppo ci sono persone così. Meglio un nudo volgare che una cosa materna e naturale

  2. Elisabetta Pinna 17 Novembre, 2015 at 15:43 Rispondi

    al battesimo del mio bimbo sinceramente avevo delle remore, 3 anni e mezzo fa, quindi prima di papa francesco… per placare il pianto gli misi un dito in bocca al che il prete mi disse di sederni e dargli tranquillamente il seno che la Madonna aveva allattato il figlio :D certo, buonsenso, non sventolo la tetta da nessuna parte, nemmeno al pub, copro il capezzolo per quanto si pu, ma no ho mai messo teli e palandrane.

  3. Gaia Pedrucci 17 Novembre, 2015 at 16:37 Rispondi

    Non mi pongo nemmeno il problema.
    Se proprio mi devo trovare per qualsiasi motivo in chiesa e devo allattare mio figlio lo faccio. Sto dando da mangiare a mio figlio, mica girando un porno!

  4. OryeAnto TP 18 Novembre, 2015 at 11:51 Rispondi

    La malizia sta in chi guarda…io ovunque mi trovo allatto senza sventolare nulla, do da mangiare a mia figlia…preferisco.vedere un seno o un capezzolo di una mamma che allatta che al mare in spiaggia o con certe scollature.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.