Asilo e grembiule, un consiglio per gli acquisti

lino

La scuola materna è un momento fondamentale per la crescita di un bambino: dal distacco dalla mamma alle prime amicizie, dai primi scarabocchi alle prime opere d’arte ogni giorno è una conquista da farsi con gli accessori giusti, come un pennarelli, tempere e grembiule.

L’acquisto di un grembiulino non è sempre obbligatorio, alcuni istituti si ingegnano con t-shirt usate di una o due taglie più grandi da far indossare sopra i vestiti del bambino, in modo da ripararlo da eventuali “incidenti di percorso”. Molti istituti, invece, richiedono l’acquisto di un classico grembiule.

Dopo l'esito negativo della lunga ricerca fra amiche e parenti, madri di piccoli ora cresciuti, di un dismesso grembiulino, la soluzione più naturale sarebbe di cercare fra le decine e decine di modelli proposti da supermercati e negozi per l’infanzia. Se l'idea di acquistare un capo omologato e uniforme ad altre migliaia di grembiulini non vi conquista, non temete: un’alternativa c’è.

Il suo nome è Lino, perfetto se siete alla ricerca di un grembiuLino davvero originale e, soprattutto, biologico. Si tratta di un grembiule 100% cotone e 100% riutilizzato, cioè realizzato con sfridi e scampoli di tessuti – rigorosamente made in Italy – cuciti insieme con maestria e molta creatività. Il risultato è un grembiule unico e molto originale, colorato e fantasioso, ma anche comodo. Infatti, al posto dei classici bottoni, Lino ha una chiusura a lampo laterale che permette al bambino di metterlo e toglierlo con estrema facilità, favorendone l’autonomia.

Lino è, quindi, un prodotto che ben possiamo acquistare per il corredo dell’asilo dei nostri piccoli: massima attenzione all’ambiente e alla qualità dei tessuti, unito a un tocco di fantasia e creatività, è l’ideale per le prime pennellate e i primi capolavori del nostro cucciolo.

Prodotto da AquaPotabile, è acquistabile presso alcuni rivenditori online , come Tabata Shop o Buru Buru.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.