Assente per 'Paura del covid', il maestro lo rassicura

assente-per-paura-del-covid-il-maestro-lo-rassicura

A Milano il maestro convince un bimbo delle elementari a tornare tra i banchi, nonostante la sua grande paura della pandemia.

Paura del Covid

In questi tempi anomali accade ormai di tutto, stavolta la notizia arriva dalla Scuola Elementare Trotter di Milano: un bambino di dieci anni era rimasto a casa dalla scuola presentando una giustificazione davvero particolare. L'assenza era dovuta testualmente a "Paura del Covid": in maniera sincera, il piccolo ha voluto esprimere i motivi che lo hanno spinto a non presentarsi a scuola, motivi avvalorati dai genitori che hanno firmato la giustificazione. Il tatto e la delicatezza del suo insegnante, però, sono riusciti a fare cambiare loro idea, dimostrando quanto il dialogo e il confronto tra scuola e famiglia sia importante per il superamento della situazione.

Paolo Limonta, l'insegnante che ha ricevuto la giustificazione, l'ha accettata ma dopo si è messo in contatto con l'alunno che il giorno successivo, grazie alle rassicurazioni, è tornato a scuola con il sorriso. A raccontarlo è stato l'insegnate stesso, che ha pubblicato la storia sui social per sottolineare la sicurezza dell'ambiente scolastico anche di fronte a questa nuova recrudescenza della pandemia.

Il maestro Paolo Limonta ha sottolineando come gli insegnanti abbiano l'obbligo della vaccinazione, quindi i bambini protetti dalla mascherina arrivano in un luogo disinfettato e controllato;

Il video della settimana

Io capisco la paura ma, come ho detto a tutti i genitori con cui ho parlato in questi giorni, la scuola è un luogo sicuro: noi rispettiamo severamente il protocollo, in più dato che nella nostra scuola c’è un bel parco, passiamo anche molto tempo all’aria aperta. E questo è molto importante.

Importanza dei protocolli sanitari

L'insegnante, che in passato ha ricoperto la carica di Assessore all'Edilizia Scolastica, ha raccontato che i genitori del bambino, di origine cinese, avevano manifestato già nei giorni scorsi preoccupazione per l'aumento dei contagi e non hanno avuto dubbi nel giustificare l'assenza del loro figlio dalle lezioni. Non sono gli unici genitori ad avere dubbi sul ritorno tra i banchi in presenza, ma Paolo Limonta ha cercato di spiegare loro che l'Istituto scolastico segue alla lettera le indicazioni ministeriali.

Secondo l'insegnate per i piccoli alunni è importante tornare a scuola, certo con delle regole e in massima sicurezza, perché, malgrado tutto, è importante sforzarsi di tornare alla normalità:

In classe i bambini hanno la possibilità, mancata durante il primo lockdown, di confrontarsi tra loro e con noi e di discutere di qualsiasi tema, compresa la pandemia, Non a caso sono tra i più ligi nel rispetto delle regole, perché sono consapevoli della loro importanza per poter continuare a stare insieme a scuola".

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.