Bambini e lockdown: secondo uno studio del Gaslini, il 70% è regredito

bambini-e-lockdown-secondo-uno-studio-del-gaslini-il-70-e-regredito

Il celebre ospedale pediatrico Gaslini di Genova ha condotto, nei mesi di marzo e aprile - poco dopo l'inizio del lockdown in Italia - una ricerca sugli effetti della pandemia di covid-19 sul benessere fisico e/o psicologico di bambini e ragazzi sotto i diciotto anni di età. Lo studio è stato condotto mediante la somministrazione di questionari ai nuclei familiari con minori e ha coinvolto quasi settemila famiglie residenti sull'intero territorio nazionale.

Lo scopo era quello di comprendere se l'assenza di lezioni in presenza, la sospensione delle relazioni tra pari e l'impossibilità di uscire e frequentare attività sportive e ricreative abbia avuto un effetto sulla mente e sui comportamenti di bambini e adolescenti.

L'effetto del lockdown sui bambini e sui ragazzi

I risultati della ricerca - guidata dal neurologo Lino Nobili - non sono stati incoraggianti.

Il lockdown imposto nel tentativo di contenere il dilagare del contagio da coronavirus è stato un momento difficile anche per gli adulti e - stando ai risultati del Gaslini - la situazione è stata dura anche per i più giovani. I questionari a cui le famiglie coinvolte nello studio hanno risposto hanno mostrato un aumento significativo di disturbi del comportamento di vario tipo: dall'enuresi notturna all'ansia da separazione e alla paura del buio, dall'alterazione dei normali ritmi sonno-veglia fino all'irritabilità e al pianto inconsolabile, numerosi sono stati i segnali di una regressione nel processo di sviluppo.

L'ospedale Gaslini evidenzia regressioni per oltre il 70% dei minori

La situazione appare un po' più grave per i bambini e i ragazzi compresi tra i sei e i diciotto anni: in questa fascia di età più del 70% dei nuclei familiari intervistati ha denunciato comportamenti che rivelerebbero una regressione. Quindi sette minori su dieci sarebbero regrediti durante il periodo di lockdown. Va invece un po' meglio - ma non molto - per i bambini in età prescolare, dalla nascita ai sei anni: in questo caso la percentuale di regressioni si fermerebbe al 65%.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.