Bambola Cry Babies ritirata in Irlanda per l'eccessiva presenza di ftalati

bambola-cry-babies-ritirata-in-irlanda-per-l'eccessiva-presenza-di-ftalati

Un lotto di bambole Nala Tigrotto della Cry Babies è stato recentemente ritirato dal commercio a causa dell'eccessivo contenuto di ftalati, superiore ai limiti concessi dalla legge. Il lotto di bambole ritirate è stato venduto principalmente in Irlanda e Regno Unito.

Nala Tigrotto ritirata dagli scaffali

Un lotto della notissima bambola Nala Tigrotto della linea Cry Babies è stato recentemente ritirato dal mercato a causa del contenuto troppo alto di ftalati, una sostanza utilizzata per rendere più elastica e morbida la plastica.

Il richiamo riguarda alcuni numeri seriali (si trova nel vano batteria): 18/10657/-36, 37, 38, 39, 40, 41, 43, 44, 45 e 46.

Il produttore e il distributore del giocattolo, IMC Toys e Smyths Toys stanno effettuando il ritiro volontario di tutto il lotto incriminato, distribuito principalmente in Irlanda e Regno Unito. Dopo una segnalazione della Commissione per la Tutela dei Consumatori in Irlanda sono state tolte dagli scaffali oltre 1200 confezioni di bambole che non rispettano gli standard di sicurezza per quanto riguarda i materiali utilizzati. Nala Tigrotto è disponibile anche in Italia, ma almeno per il momento non vi sono segnalazioni riguardo ai lotti distribuiti nel nostro Paese, che sarebbero quindi del tutto sicuri.

Cosa fare per restituire la bambola Cry Babies

Le bambole distribuite nei negozi italiani non sono soggette a ritiro e rimborso. Chi però ha acquistato una Nala Tigrotto in Irlanda o Regno Unito, oppure tramite un negozio online di questi Paesi, può rivolgersi al servizio clienti di Smyths Toys (091) -336-890 oppure contattare l'azienda tramite il suo sito web ufficiale. Qui potrà trovare, ovviamente in lingua inglese, tutte le istruzioni necessarie per verificare il lotto di appartenenza della propria bambola e concordare l'eventuale restituzione. Gli ftalati vengono abitualmente utilizzati nella produzione di materie plastiche, soprattutto PVC, e altri composti chimici, come smalti per unghie e vernici. La legge pone dei limiti al loro utilizzo per tutelare la sicurezza dei consumatori. Le bambole Nala Tigrotto ritirare superavano del 25% la quantità concessa di ftalati, forse a causa di un errore nella preparazione della plastica.

Please follow and like us:
error