Bimbo abbandonato a Bari: il biglietto che spezza il cuore

bimbo-abbandonato-a-bari-il-biglietto-che-spezza-il-cuore

Nella termoculla della parrocchia Poggiofranco di Bari è stato ritrovato un neonato abbandonato. I genitori lo hanno lasciato alle cure della parrocchia, con un biglietto di amore.

Il neonato abbandonato a Bari

Nella mattina di domenica, il parroco di Poggiofranco di Bari, ha sentito l'allarme della termoculla per bambini abbandonati che segnalava la presenza di un neonato sull'uscio della chiesa e subito ha avvertito i Carabinieri e i soccorsi. Il neonato ha ricevuto cure e controlli nel reparto di neonatologia del Policlinico di Bari per accertare le sue condizioni di salute, che sembrano comunque buone.

Il biglietto dei genitori

Nella termoculla installata dal 2014 nella chiesa di Poggiofranco, è la prima volta che viene ritrovato un neonato abbandonato, ma non è stata l'unica sorpresa che il parroco ha ritrovato nella culla. Insieme al neonato i genitori hanno lasciato un biglietto con scritto: "Luigi, ti vorremo sempre bene", un messaggio che ha commosso il web, un estremo atto d'amore per un figlio che non hanno potuto tenere.

Il biglietto conteneva anche altre informazioni utili, come le malattie pregresse dei genitori e l'informazione che Luigi è stato allattato al seno.

Le poche parole lasciate dai genitori per il loro bimbo suggeriscono che non è stato un atto superficiale ed egoista, ma un gesto determinato da difficoltà forse economiche e che mai avrebbero voluto separarsi dal loro Luigi.

La solidarietà della Parrocchia

Molti utenti, dopo aver letto la notizia del neonato abbandonato a Bari e del messaggio d'amore dei suoi genitori, hanno espresso la loro solidarietà e si sono offerti di aiutare la famiglia senza riserve.

Il parroco di Poggiofranco ha invitato i genitori a contattare anonimamente la parrocchia, per avere tutto il sostegno necessario per creare la loro famiglia : “A loro mi sento di dire che se vogliono tornare indietro io mi preoccuperò, insieme a tutta la comunità parrocchiale, sia del bambino che della sua famiglia qualora dovessero aver preso la decisione di lasciare il figlio a causa di problemi economici”.

Il piccolo Luigi, ancora ricoverato al Policlinico, è già stato accolto dalla piccola comunità di fedeli della parrocchia e in molti attendono con ansia che i genitori possano cambiare idea.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.