Allatti al seno? Avrai il posto riservato sul bus!

allattamento in pubblico bus

Recentemente ha fatto molto scalpore a Biella il caso di una mamma che, dovendo allattare il proprio piccolo, è stata allontanata da un ufficio postale. Sulla scia di questo episodio, la consigliera grillina Daniela Albano ha proposto di creare sui bus degli spazi appositi dedicati per l'allattamento al seno.

Eleonora Artesio: allattare al seno in spazi appositi nei luoghi pubblici

La consigliera Eleonora Artesio de La Sinistra rilancia la proposta di mozione "Allattamento ovunque lo desideriate", per sostenere la creazione di spazi appositi e fasciatoi nei luoghi pubblici, ma anche nei luoghi di interesse pubblico, dedicati esclusivamente alle mamme che hanno bisogno di allattare i loro piccoli.

Enzo Lavolta, "Riprendiamo il progetto Baby Friendly"

Enzo Lavolta del Pd ha sottolineato che in realtà nel 2010 esisteva un progetto simile, il "Baby Friendly", che rappresentava una sorta di guida online indicante tutti i luoghi adibiti all'allattamento dei piccoli. Lavolta quindi ritiene che non si debba partire da zero, ma è sufficiente riprendere quel lavoro avviato qualche anno fa che poi è caduto nel dimenticatoio. L'allattamento al seno sembra mettere tutti d'accordo, perfino esponenti di partiti politici diversi!

107 comments

    • Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 13:29 Rispondi

      Quindi secondo lei,mentre prendo l’autobus per andare in centro con mio figlio,facciamo per una visita,mio figlio ha fame e che gli rispondo?
      No mamma,adesso no perché l’ambiente è insano?

    • Tania Tavor 16 febbraio, 2017 at 13:38 Rispondi

      1.Ogni uno a il suo modo di pensare e vedere le cose. 2. Ci sono i problemi più importanti da risolvere, ma non quelli di tirare ufficialmente le tette fuori. 3. Io personalmente per il rispetto di mio bambino non vado mica in giro quando deve mangiare. 4. Se sta cercando qualcuno da discutere ha sbagliato indirizzo

    • Eveline Darsie 16 febbraio, 2017 at 13:43 Rispondi

      Grande Tiziana!!!!!!👏🏻👏🏻👏🏻

      Allora posso prendere il bus ma non allattare? Non comprendo la vostra ignoranza, perché siete capre davvero!!!!
      A salire con un bambino sul bus non è anti/igienico?! Che cazzo cambia se lo si allatta!?!? Cos è i germi li prende dalla mia tetta o respirando?! Ma fatelo un corso di scienze elementari!!!!!!!
      Ma fate una cosa: compratevi una corda va!

    • Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 13:49 Rispondi

      Tania Tavor i problemi più grandi sono che per femminastre come lei che ad oggi dobbiamo fare leggi perché non ci ammazzino,non ci licenzino,ci lascino fare le mamme,ci lascino un benedetto parcheggio rosa,o leggi per dire quante donne devono andare in politica o meno….questi sono problemi,altroché !!

    • Lety E Angy Xsempre 16 febbraio, 2017 at 13:59 Rispondi

      Tania Tavor evidentemente lei non ha allattato o non è mai uscita per diletto o per necessità di casa con un bambino allattato che DEVE mangiare quando ha fame e DEVE bere quando ha sete e un bambino allattato solitamente fino ai 6 mesi non beve acqua ma latte di mamma ed è allattato a richiesta in base alle SUE necessità non al grado di bigottismo degli ignoranti intorno! Io personalmente ho sempre allattato ovunque e mi sono sempre coperta comodamente ma per mia scelta personale non di certo per l’ignoranza di pochi. Perché si, siete pochi! E quelli presi in giro siete voi, non noi. E quando vedo una mamma che allatta con un seno fuori (che poi puoi vedere un contorno dato che il seno è quasi totalmente coperto dal viso dei piccoli) provo solo tanta tenerezza alla vista di un gesto così bello e naturale! Se lei prova altro è lei ad avere un problema.

    • Tania Tavor 16 febbraio, 2017 at 14:11 Rispondi

      1. Sto allattando ancora adesso, e non ho mai tenuto gli orari, se non avrei mai allattato non mi permetterei a scrivere quello che ho scritto. 2. Le esigenze di mio bambino metto davanti qualunque cosa è necessita mia, forse per questo sono riuscita sempre ad organizzarmi senza rompere le scatole a tutto il mondo perché mio bimbo ha bisogno di qualcosa. 3. Allattamento bello per la mamma e bambino, bambino pure se ne frega poco della bellezza, a lui basta che ha la pancia piena. A uno che li piace guardare madre che allatta deve curarsi per me. È un moment quasi intimo tra mamma e bimbo, non è uno show!!! 4. Bello e naturale anche ad andare in bagno per il protagonista, ma nessuno pretende farlo in publico. 5. Io problemi non li mai avuti, sopratutto se dovevo soddisfare le esigenze di mio bambino. 6. Ripeto, ogni uno ha propria visione di questo mondo, libero di pensare ed esprimere i suoi pensieri e non si risolve niente attaccando quelli che pensano diversamente !

    • Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 14:18 Rispondi

      Ancora con sta intimità!!
      O lei ha la colf per tutte le faccende oppure non allatta!!
      Io ho un neonato e devo : Accompagnare un altro a scuola,fare la spesa,prenotare le visite,andare i posta…CAPITA CHE IN QUESTA CHE È LA VITA QUOTIDIANA,NON SI RIESCA A RIENTRARE…CHE GLI DICO A MIO FIGLIO?
      NO MAMMA CARA,NON POSSO PERCHÉ SENNO CI VEDONO LA TETTUCCIA!!
      OPPURE…NO,MAMMUCCIA CARA,DEVO METTETE UN CAPPUCCIO SENNÒ È ANTI IGIENICO.
      UNA DONNA CHE VIVE,CAPITERÀ DI ALLATTARE OVUNQUE.
      SE A LEI NON CAPITA È PERCHÉ SOMMINISTRA LA.
      PUNTO.

    • Lety E Angy Xsempre 16 febbraio, 2017 at 14:43 Rispondi

      Tania Tavor 1. hai una foto enorme con un megabiberon quindi fanno un po’ ridere i tuoi commenti! 2. Paragonare l’allattamento, una cosa bellissima e naturale al defecare lo trovo aberrante e denota l’importanza che riesci ad attribuirgli. 3. vorrei sapere in che modo ti vengano rotte le scatole se una mamma decide di assecondare un BISOGNO del suo bambino, già perché per i bimbi che non prendono LA, acqua in contenitori di plastica o ciucci di plastica il latte materno È UN BISOGNO! 4. Per fortuna quando ho allattato mia figlia ho sempre incontrato lo sguardo di donne dolcissime con le quali ho scambiato una chiacchiera o un sorriso e lo stesso ho fatto io quando ne ho incontrate. Mi dispiace tu abbia tutti questi problemi ad accettare che altre mamme facciano quello che ritengono più giusto (e scientificamente lo è) per i propri bambini.

    • Ketty Di Rosa 16 febbraio, 2017 at 14:54 Rispondi

      Lety E Angy Xsempre il commento della foto con il mega biberon ci sta tutto😂😂😂😂😂😂 si capisce da quello che scrive che non sta allattando, è perdita di tempo discutere con delle persone come lei.

    • Tania Tavor 16 febbraio, 2017 at 15:15 Rispondi

      non è la stupidità mia ma vostra. Voi vi perdete nel detagli: invece di chiedere diritto di stare a casa pagate almeno un anno dalla nascita e crescere propri figli voi chiedete ad allattare dove vi pare, MA CHI E QUANDO VE LO AVEVA VIETATO? 99% allattano e nessuno dice niente e non se ne accorge neanche!!! E c’è quell percento che vuole farsi vedere i ci rompe le scatole a tutto il mondo, va in TV a chiedere il diritto che c’è già!!!!! Invece di fare una legge per sostenere i famiglie in difficoltà vi danno una sedia un pullman!!!!😡 ma prima non potevi allattare tuo bimbo dove aveva bisogno?!??? Ti danno la legge che esiste già!!! Stai tre mesi a casa e dopo per altri 6 sei pagata solo 30% e se sei costretta a tornarsi prim al lavoro non riesci nemmeno allattarlo!!!!
      P.S. Non mi sono ancora permessa ad offenderti….

    • Ketty Di Rosa 16 febbraio, 2017 at 15:54 Rispondi

      Io non voglio nessuna legge sull’ allattamento perché coccolo mio figlio dove e quando voglio….per quanto riguarda il diritto di stare a casa ed essere pagate ti ricordo che per chi ha un attività privata non funziona così

    • Monica Faldon 17 febbraio, 2017 at 07:56 Rispondi

      Beh effettivamente se si potesse stare a casa fino all’anno del bambino questa è una legge non perdere tempo x sto allattamento. Se vedo una mamma che allatta non mi da fastidio ma da fastidio il modo , purtroppo ci sono certe che si scoprono in modo spudorato. Purtroppo le porta bandiera dell’allattamento al seno sono molto agguerrite …..

    • Tiziana Bassi 17 febbraio, 2017 at 09:31 Rispondi

      Monica Faldon…tutte agguerrite.
      Si,a non sentirci sporche per una cosa normale.
      Per una cosa che può capitare.
      Non è la regola!!
      Può capitare e voglio essere libera di farlo.
      Se non arrivate a capire il senso,va bene così.
      Ww il biberon di latte polacco con colla pesce e silicone!!

    • Monica Faldon 17 febbraio, 2017 at 10:20 Rispondi

      Dico che c’è modo e modo di allattare. Tutto qua. E si agguerrite perché quelle che allattano al seno si comportano da super donne e mamme . Specialmente quelle che prolungano l’allattamento di mesi e anni!

  1. Silvia Crea 16 febbraio, 2017 at 13:28 Rispondi

    Non so mai da che parte schierarmi quando ci sono queste notizie perché io considero l’allattamento un gesto molto intimo sia per la mamma che per il bambino…capisco che ci possa essere una emergenza ma addirittura riservare posti sugli autobus per l’allattamento mi sembra un’esagerazione.al solito non esiste mai una via di mezzo

    • Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 14:21 Rispondi

      In pubblico….me sembrate tutte Belen!!
      Se un bimbo chiede il seno non lo fa solo per fame.
      Un neonato lo chiede per una infinità di motivi…perché ha sonno,perché ha paura di qualcosa…no,mamma…mettiti il ciuccio che ti consola meglio!!

    • Silvia Crea 16 febbraio, 2017 at 14:22 Rispondi

      Che sia chiaro io non giudico nessuno.ho solo espresso una mia opinione su quello che credo farò poi non è detto…ora la penso così quando arriverà la bambina magari la penserò diversamente. tante mie amiche che però allattano non hanno mai avuto l’esigenza di farlo in un pubblico.

    • Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 14:31 Rispondi

      Silvia Crea,qui non si tratta di giudicare,ma di usare il cervello e la logica.
      Non è una esigenza.
      Può capitare.
      A meno che uno non decide per quanto tempo allattare e nel frattempo si tappa in casa delegando tutto agli altri .
      Inoltre un bambino non chiede il seno solo per fame…che fai gli metti un tappo?

    • Silvia Crea 16 febbraio, 2017 at 14:35 Rispondi

      Usare il cervello significa amche essere aperti ad ascoltare cosa pensano gli altri senza pretendere per forza di avere ragione. E questo vale anche per tutti i commenti fatti all’altra mamma

    • Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 14:42 Rispondi

      Infatti leggo…si.
      E non pretendo niente.
      Ma almeno evitate di dire sciocchezze.
      Quando avrà un bimbo che piange e si troverà in posta le auguro di sentirsi serena.
      Perché provare vergogna manco si è lì per un furto,è proprio brutto.
      Sentirsi dire vada in bagno,non solo è brutto è proprio un immagine di poco rispetto nei confronti di un neonato.
      Oltre a non sentirsi rispettate,non si ha rispetto per la piccola vita.
      Quindi cara Silvia,non chieda di essere rispettosa di certe grosse stronzate come quelle dette dalla signora.

    • Ketty Di Rosa 16 febbraio, 2017 at 14:47 Rispondi

      Io allatto da quasi 4 mesi e lo faccio ovunque….tutte le volte che mio figlio lo richiede….poi mi chiedo, ma ci vuole tanto a mettere un lenzuolino davanti?? Si é più nudi al mare in costume che quando si allatta……

    • Lety E Angy Xsempre 16 febbraio, 2017 at 14:55 Rispondi

      Silvia Crea l’altra mamma sta scrivendo solo cose sbagliate, non sono idee o punti di vista, sono cose errate o giudizi come dire che in giro non sia igienico allattare il proprio bambino mentre dare ciuccio e biberon si, paragonare l’allattamento al fare i bisogni, insistere su sta convinzione dell’allattamento visto solo come momento intimo e magico tra mamma e bimbo, che se si allatta in pubblico si viene presi in giro, che non si esce quando il bambino deve mangiare. Sono tutte stupidaggini ed è deletereo per tutte quelle mamme in attesa o che allattano da poco che leggono e si fanno schiacciare da questi pregiudizi. Non a caso tanti allattamenti falliscono e le mamme non la vivono bene.

  2. Tiziana Bassi 16 febbraio, 2017 at 13:37 Rispondi

    Adesso leggeremo che l’allattamento è una cosa intima che non si fa etc etc etc…intimo di che?
    Non è mica un atto sessuale!!
    E comunque se un bimbo chiede il seno,come glielo spiegate che è “intimo” o che non è il caso perché anti igienico,ad un bambino che ha semplicemente fame???
    No fatemelo sapere,perché vi meritate un premio!!

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 16:15 Rispondi

      Vuol dire che allatti in maniera mista o che cmq tuo figlio è abituato anche al biberon. E non c’è nulla di male. Ma vuol dire anche che se ti trovi in giro hai la serenità di dargli da mangiare o da bere senza farlo piangere o dover correre a casa cosa che una mamma che allatta in maniera esclusiva può fare solo allattandolo.

    • Tania Tavor 17 febbraio, 2017 at 16:35 Rispondi

      Io allatto in maniera che decide lui cosa vuole, se vuole seno non lo frego con biberon 😂😂😂 e devo correre a casa. Non era la scelta mia allattamento misto ma la necessità dovuta dai doversi motivi. Io non sono contro mamme che allattano esclusivamente al seno, anzi sono felice per loro. Anche quelli che si spogliano per mezzo la città, mi giro e non li guardò perché non vedo niente di bello ( è il punto di vista mio e non cerco di convincere nessuno di pensare come me). Sono contro la legge che inventano dove non va inventata.

  3. Spano Marianna 16 febbraio, 2017 at 22:08 Rispondi

    Io non ho nulla in contrario con l allattamento ma la settimana scorsa ero a fare il vaccino a mio figlio ed era stracolmo di gente e vedere una signora che allattava la figlia già grandetta 2 anni e per farlo stava con un seno in bocca e l altro di fuori perché la figlia doveva toccare era praticamente nuda davanti a tante donne ma con anche tanti uomini senza avere l accortezza di coprirsi leggermente anzi la figlia ciucciava un Po poi andava a fare un giretto e lei con i seno da fuori pronta all’ occorrenza, sinceramente mi sono sentita a disagio io e anche altre persone presenti. Credo non ci sia niente di scandaloso nell’ allattare ovunque, Ma sempre con pudore e rispetto .adesso attaccarmi pure , ma io l ho sempre fatto con molta accortezza

  4. ValenTina Vale 16 febbraio, 2017 at 23:43 Rispondi

    Io mi domando queste madri che difendono a spada tratta l’allattamento come mai sono di un’arroganza e di una maleducazione che spero tanto non trasmettano ai loro figli. Ma datevi una calmata e scendete dal piedistallo. Date delle risposte che fanno accapponare la pelle. Poveri figli. E sì, sono una madre e non allatto e son fatti miei. Così come credo anche io che l’allattamento sia un momento personale e intimo e a prescindere dall’emergenza, si deve abbandonare un po’ questo egoismo NUOVO e rispettare i tempi del proprio figlio ESCLUSE EMERGENZE. Io se esco per dovere o piacere lo faccio nelle 3 ore che intercorrono tra un pasto e l’altro, mi organizzo e preparo il BIBERON che voi tanto demonizzate.

    • Elisa Bazzo 17 febbraio, 2017 at 08:05 Rispondi

      Io non sono acida o stressata..cosa che traspare di piu da certi post qua anti allattamenti. Sono sia in un caso che nell’altro. …non fate come loro! Sta cosa del bus ad esempio le na gran cazzata. …che facciano aree riservate in un centro commerciale o in un ristorante magari che son più utili se proprio ho un’ermergenza

    • Lacasetta Felice 17 febbraio, 2017 at 09:52 Rispondi

      Io ho allattato mia figlia al seno…i primi sei mesi mi sono organizzata con gli orari, dopodiché e’ stato più facile gestire la situazione visto che prendeva il latte 2-3 volte al giorno. Sono stata costretta ad allattarla solo una volta al ristorante…ma era praticamente deserto ed io ero di spalle e con la coperta. Nessuno sconosciuto ha visto il mio seno! Ci tengo al pudore!!!

    • Tiziana Bassi 17 febbraio, 2017 at 13:25 Rispondi

      Mio figlio non ha orari?
      Devo vivere la mia vita in funzione sua Valentina vale?
      Se dovesse succedere che sono in modalità pubblico la tiro fuori,perché lui è il mio mondo…non il resto.
      Ma se leggo che è anti igienico mi scusi,ma mi sale si la misantropia,eccome se mi sale!!

    • ValenTina Vale 17 febbraio, 2017 at 13:43 Rispondi

      Io non ho detto che è anti igienico…dico solo che leggo ultimamente troppa arroganza e presunzione…e questo non è corretto. Ogni persona fa ciò che crede meglio, secondo le sue idee e il suo senso del pudore. Perché si parla anche di questo. A parer mio non ci sarebbe neanche bisogno di luoghi dedicati, si può allattare tranquillamente ma onestamente a me ha dato da fare tirare fuori la tetta all’inizio con di fianco il marito di una donna che aspettava di essere visitata.

    • Tiziana Bassi 17 febbraio, 2017 at 14:53 Rispondi

      Allora qui non è chiaro.
      Arroganza e presunzione di che?
      Se vado in posta e mi dicono di andare in bagno, addirittura mi devo sentir dire che sono esibizionista se non vado in bagno ad allattare?
      Di chi è la presunzione e arroganza?
      Di chi allatta e lo fa in base ad una richiesta del bambino?
      Perché il seno viene fuori quando il bimbo chiama.
      Allora visto che proprio è contradditorio il comportamento di chi non allatta che ben vengano dei luoghi ad hoc …dei ghetti dell’allattamento,così possiamo tirarle fuori senza essere rotte le scatole!!
      Qui non è presunzione.
      Se un bimbo chiama e sto tra la gente è la gente che deve avere rispetto e farsi i fatti propri,non il contrario.
      Se poi ci facciamo dare degli spazi non va bene comunque,perché siamo arroganti.
      Qua la guerra è nei cervelli.
      In un paese sano una donna allatta senza essere discriminata e senza che un ministro debba stare a dire che è un diritto del bambino.punto.

    • Lacasetta Felice 17 febbraio, 2017 at 15:28 Rispondi

      Tania Tavor per comodità allattavo mia figlia solo a letto e così una volta svezzata me lo chiedeva solo quando andavamo a letto per abitudine… quindi la mattina quando si svegliava, il pomeriggio quando si svegliava dal riposino a certe volte prima di addormentarsi la sera 😊

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 16:08 Rispondi

      ValenTina Vale scusami eh, sopra la Tiziana Bassi ti ha spiegato dove sta il problema, è stata anche educata, una risposta non hai saputa darla. Parli di arroganza e il sentirsi super donna allattando ma poi hai l’arroganza di scrivere ad una persona che ti sta rispondendo educatamente di perdere tempo a scrivere “m…..te su fb” cosa che mi pare stiamo facendo tutte qua se stiamo tutte scrivendo.

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 16:10 Rispondi

      Vi è stata fatta una domanda abbastanza chiara, se si allatta in pubblico non va bene, si è esibizioniste, se si chiedono dei luoghi adatti dove allattare non va bene altrettanto perché si è arroganti e si chiedono cose inutili. Quindi per voi una mamma che allatta come dovrebbe comportarsi?

    • Tiziana Bassi 17 febbraio, 2017 at 17:25 Rispondi

      Signora Velentina,perché gli altri hanno il tempo di dire minkiate (cito testualmente) mentre voi che leggete e rispondete?
      Abbiate pazienza,ma non mi pare di averle scritto che scrive minkiate.
      Le sottolineo ancora che il suo discorso è incongruente.
      Pieno di contraddizioni.
      Questo ho scritto.

    • ValenTina Vale 17 febbraio, 2017 at 18:40 Rispondi

      Dunque, cercherò di essere più chiara e meno impulsiva.
      1) SIGNORA Tiziana…io mi riferivo al modo totalmente inopportuno e arrogante col quale si è rivolta a Tania, un modo che ormai è ravvisabile in più contesti ahimè e bisognerebbe stare molto attenti alle parole che si usano.
      2) l’unica cosa che io contesto rispetto a questo affare di Stato è semplicemente una: Non ammiro per nulla il modo che ahimè è diventando usuale di rendere l’allattamento un esibizionismo. E un vittimismo che io non riscontro.
      3) ognuno può e deve decidere quel che è giusto per il proprio figlio, io ho deciso altro soprattutto e purtroppo per esigenze personali. E in tutti i casi credo che i bambini debbano essere instradati verso abitudini ed espressione di esigenze diverse che secondo me non possono avere l’unica risposta la tetta. Piange? Ha fame? Ha sonno? È annoiato? Sta male? Vuole le coccole? Tetta. Poi è chiaro che in altri contesti senza la madre vicino vanno in tilt. Ma questo è un altro discorso.
      E non andiamo a scomodare Bowlby e gli stili di attaccamento (sempre che qualcuno sappia chi sia).
      Quindi, tutte calme e umili perché qua nessuno ha il patentino di madre perfetta se o meno tira fuori la tetta ovunque.

    • Tiziana Bassi 17 febbraio, 2017 at 19:05 Rispondi

      Abbia pazienza valentina.
      Io non ho dato nessuna risposta inopportuna.
      Ho semplicemente risposto al commento della signora che asserisce che è anti igienico allattare in giro.
      Semmai è la signora che dopo questa sciocchezza ha dovuto esasperare la cosa.
      Se rilegge gli interventi,avrà modo di capirlo.
      Ora,posto che siamo esibizioniste,che problema fa se ci danno un luogo dove stare ad allattare?.
      Vorrei tanto capire, perché una donna che allatta è una esibizionista,se chiede di essere ghettizzata in un angolo è un’arrogante?
      E ,infine,mi faccia capire…ad un bambino di 3/4 mesi come glielo spiega Bowlby che se ha fame non è certo educativo tirare fuori il seno,dovesse malauguratamente trovarsi in coda alla posta?
      Se vorrà rispondermi,sarò finalmente felice di conoscere questo schema/consiglio da applicare per evitare di sentirmi dire che sono arrogante e pure esibizionista.

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 20:35 Rispondi

      Ma cara ValenTina Vale guardi le consiglio di rileggere i suoi interventi e quelli delle persone che le rispondono. Lei ha parlato di perle ai porci, ha dato delle esibizioniste alle mamme che allattano, ha l’arroganza e la supponenza di venire a dare un giudizio di valore a chi sceglie un determinato percorso educativo. Lei è liberissima di pensare che “la risposta tetta a tutto non sia opportuno per la sua prole e utilizzerà altri metodi altrettanto degni di rispetto. Ma non dimentichi l'”altrettanto”. Fb è pieno di post su qualsiasi cosa utile ed inutile. Vuol dirmi che le risultava così difficile leggere una notizia e scorrere avanti se l’argomento come dice non le interessava? Inoltre continua a contestare il modo in cui si è risposto alla signora Tiziana come arrogante. Il suo tono come lo definirebbe invece? Ha detto di sparare Min…te, parla di dare perle ai porci spiegando, parla di egoismo se si esce con i pargoli piccoli, e non rispetto dei bambini. Detto questo siamo tutte mamme! Io rispetto chiunque e qualunque metodo adotti, allattamento, biberon, quello che ritieni più giusto. Qua il rispetto di cui parli non lo dimostri.

    • ValenTina Vale 17 febbraio, 2017 at 21:12 Rispondi

      Ma siete meravigliose…mi date tutte del LEI! Io dimostro rispetto se e quando lo riconosco da parte degli altri. La discussione è sterile e inutile perché sinceramente non è all’altezza dei miei pensieri. Posso pensarla così o vengo condannata? Saluti anche lei cara…troppo lungo il nome…

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 21:32 Rispondi

      Nessuna condanna signora, su questo mi trova pienamente d’accordo con lei, la discussione non è all’altezza dei suoi pensieri, ma purtroppo non sono avvezza ad abbassarmi ai questi livelli…. Saluti mia cara ValenTina Vale. Ps. Ha impiegato più caratteri a digitare “troppo lungo il nome” di quanti ne avrebbe spesi facendolo, è riuscita a risultare ridicola persino sulla battuta 😘

  5. ValenTina Vale 16 febbraio, 2017 at 23:47 Rispondi

    E aggiungo…l’allattamento è qualcosa di naturale ma purtroppo sta diventando un esibizionismo vergognoso. Andate in altri paesi europei e chiedete se qualcuno sta facendo tutto questo bordello…io credo di no perché forse le donne sono un filo più equilibrate e concentrate sul loro essere madri.

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 16:25 Rispondi

      Negli altri paesi europei nessuno sta facendo tutto questo b…..lo! Perché l’allattamento è una cosa naturale e protetta e ci sono donne equilibrate e concentrate sul proprio essere madri anziché concentrate a preoccuparsi di dove allattatano le altre madri. Vivete e lasciate vivere che la vita è breve.

  6. Sara Spano 17 febbraio, 2017 at 07:38 Rispondi

    Trovo più che giusto che se arriva il momento di allattare lo si possa fare dove si vuole ma trovo ridicolo che davvero c sia bisogno di allestire spazi per l allattamento forse bisognerebbe cercare di nn passare da un estremo all’ altro!!!Nel senso…Chi allatta nn credo stia ventiquattro ore su ventiquattro con il neonato attaccato al seno quindi basterebbe anche un po’ di buon senso e regolarsi con gli orari..Anche perché l allattamento è un atto talmente intimo e speciale tra mamma e figlio che farlo di continuo in mezzo a sconosciuti boh poi si torna sempre al discorso che ognuno è libero di fare come crede

  7. ValenTina Vale 17 febbraio, 2017 at 19:38 Rispondi

    Ussignur che ck fusione cara Tiziana…innanzitutto Bowlby non ha trattato espressamente di allattamento ma di stili di attaccamento nella diade madre bambino e mi fermo perché sarebbero perle ai porci.
    Poi…volete allattare ovunque e fatelo ma non ronpete le balle al mondo…la gente intorno ha tutto il diritto di sentirsi O MENO infastidita e sapete perché? Perché non è il gesto in quanto tale ma è tutta la mossa che ci sta dietro…una madre viene criticata perché allatta in posta? E giù di Facebook e giornali…ma è normale??? Secondo me no e purtroppo questi bambini vengono messi al centro di assurdità per concetto.
    Senza parlare di certe pagine Facebook su allattamento esclusivo e altro che sono decisamente un’offesa alla maternità perché ho letto le peggio cose e osservazioni a madri che usano biberon e ciuccio…ma dai!
    È ora di pensare a come educare i propri figli senza sbatterlo sui social…e qui vado consapevolmente fuori tema.
    Distinti saluti.

  8. ValenTina Vale 17 febbraio, 2017 at 21:44 Rispondi

    Eh ma essere ridicola è un’arte, c’è chi gradisce comunque le mie battute…a volte succede di non far ridere! Pazienza…piuttosto è ridicolo sentirmi chiamare signora dati i miei anni! Siete uno spasso cmq…peccato io abbia deciso di togliermi da un immondezzaio come Facebook…potreste farmi cambiare idea devo dire…

    • Lety E Angy Xsempre 17 febbraio, 2017 at 23:12 Rispondi

      Signora Valentina mi scusi ma non posso sapere la sua età, ho dedotto fosse sulla 30ina e che fosse mamma quindi per educazione le ho dato del lei. Cmq la prego non “si tolga” da questo immondezzaio, contribuisce egregiamente ☺

    • ValenTina Vale 17 febbraio, 2017 at 23:27 Rispondi

      Ed ecco cosa intendo per maleducazione.
      Che finezza.
      E cmq ho riletto i miei interventi e mi sa che qua avete toppato di brutto perché io ho solamente eitenuti RIPETO irrispettoso di rispondere della Signora Tiziana, manco mi interessa se allatta sul bus, in stazione o davanti a monaci tibetani. Dico inoltre che secondo me in questo paese così poco civilizzato si sta facendo troppa confusione sull’allattamento in pubblico…se aveste letto attentamente invece che provare a prendermi per il sedere, avreste capito che io sono d’accordo se una madre allatta dove ritiene più opportuno.
      Io sono fatta a modo mio e uso un buon senso diverso da altre madri quindi a me imbarazzerebbe allattare ovunque. Che brutta madre che sono eh?

    • Lety E Angy Xsempre 18 febbraio, 2017 at 00:00 Rispondi

      Guardi lei supera davvero ogni immaginario di persona bizzarra… davvero riesce a tirare in ballo educazione e finezza dopo i suoi commenti? La cosa che mi lascia più allibita è il suo non rendersi minimamente conto che dire “non vi spiego perché sarebbero perle gettate ai porci”, “state su fb a dire minchiate”, “accozzaglia di idee” e giudicare le mamme che allattano esibizioniste, quelle che escono con i piccoli nelle ore in cui possono chiedere la tetta egoiste e non rispettose del proprio bambino, quelle che danno il seno come risposta ai bisogni del piccolo come mamme che sbagliano nell’educazione w che avranno bambini che appena la mamma si allontana vanno in tilt…. ecco, tutto questo, davvero è capace di asserire che non sono modi poco educati, arroganti e giudicanti? Ribadisco che rispetto ogni mamma e ogni scelta, obbligata o meno, perché sono convinta che ognuna agisce pensando di fare il meglio per il proprio bambino, chi con il seno, chi con il biberon, e con 1000 altre scelte. Anche io ho vergogna a mostrare il seno e infatti lo copro sempre con un foulard ma perché è una MIA scelta e difendo la libertà di altre mamme di fare diversamente. Nessuno ha attaccato il tuo modo di fare con i tuoi bambini, sei tu che hai giudicato in lungo e in largo chi fa diversamente da te. Se ti vergogni di allattare e preferisci farlo in privato o non ti va o non puoi allattare e usi latte artificiale, biberon o quello che vuoi non sei una brutta madre. Sei una madre che fa quello che è meglio per lei e suo figlio! Se non lasci la libertà di fare lo stesso a chi ha idee o necessità diverse dalle tue sei però una brutta persona.

  9. ValenTina Vale 18 febbraio, 2017 at 00:19 Rispondi

    Avanti coi giudizi…va bene, basta così. Consiglio di limitare le paranoie personali in tutti i casi…o se no è arrivata l’ora di farsi delle domande. Se vi siete sentite addosso le mie parole, beh…aiuto davvero…e con questo io alzo le mani perché di prendermi della ridicola, bizzarra e brutta persona ne ho abbastanza. Complimenti per l’ars retorica dimostrata. Ri-saluti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.