Caccia la sorella damigella dal matrimonio child free: i bambini disturbano troppo

Una sposa si è ritrovata in una posizione scomoda proprio il giorno del suo matrimonio, quando la sorella, nonché damigella d’onore, non è riuscita a controllare suo figlio che ha creato disagi durante la celebrazione. La donna ancora oggi non rivolge parola alla sorella, si sta allora chiedendo se la sua reazione fosse in qualche modo esagerata, visto che perfino la sua famiglia non l'ha gradita.

Sorella cacciata dal matrimonio a causa del figlio piccolo: cos’è successo?

La novella sposa ha rivolto al mondo del web, sul forum Reddit, le sue domande e preoccupazioni per confrontarsi con gli altri utenti e valutare se la sua reazione è stata giusta oppure è troppo esagerata. Ha spiegato di aver dovuto mandare via la sorella, il cognato e i due nipoti dopo diverse situazioni spiacevoli; questa decisione non è piaciuta neanche alla famiglia, mentre i suoi amici si sono schierati con lei.

Chi tra le due ha ragione? 

La donna, come tutte le spose, aveva pianificato ogni singolo dettaglio del giorno del suo matrimonio e agli invitati aveva impartito ordini ben precisi. Un particolare che aveva sottolineato più volte era la sua decisione di non avere bambini intorno, desiderava quindi celebrare un matrimonio childfree. Ha optato per questa scelta un po’ per i costi e dall’altra parte per l’imprevedibilità dei bambini, non perché non le piacessero.

Due giorni prima del matrimonio la sorella la chiama e le chiede se poteva permettere ai suoi due bambini di venire, in quanto la baby sitter le aveva dato forfait all’ultimo. La donna non sapeva che fare, ma di certo non poteva dire di no proprio alla sorella, così fa un’eccezione mettendo però in chiaro che i nipoti si sarebbero dovuti importare più che bene.

Da quella decisione tutto è degenerato!

Secondo quanto racconta la sposa, sua sorella continuava ad arrivare in ritardo, sia per la cerimonia sia per le foto, ritardando tutto di conseguenza. Costretta a preparare anche i bambini la damigella non è riuscita a scattare le foto durante i preparativi, inoltre nel corso della della promessa dei voti il bambino di due anni comincia a fare i capricci interrompendo diverse volte la celebrazione.

"Mio cognato lo porta fuori, con il fratello più grande che li seguiva intimando al piccolo di tacere", spiega la sposa.

Sembrava tornato tutta alla normalità, ma i guai non erano ancora finiti: la sorella infatti sparisce di nuovo e costringe tutti, invitati e sposi, a ritardare lo scatto delle foto, senza poi scusarsi per il disagio creato. Dopo tutto ciò la novella sposa esplode e caccia la sorella dal matrimonio, tra lo stupore e la contrarietà della sua famiglia.

"Le ho detto quanto fosse non curante nei riguardi del mio matrimonio, senza neanche ricevere una minima scusa. Ho infranto una regola ma non sembrava importarle. Mi disse che le dispiaceva, ma che stavo proprio esagerando. Così sono esplosa nuovamente e l’ho cacciata.", racconta la sposa nel forum.

La reazione della donna non è piaciuta né alla sorella, né alla sua famiglia, mentre gli amici le hanno dato ragione. Lei ha chiesto qualche parere in più sulla vicenda per capire se era davvero lei nel torto oppure la sorella si sarebbe dovuta comportare meglio.

E tu cosa ne pensi? Ha ragione lei oppure no?

Please follow and like us: