Cavalieri e dame per un giorno al Castello di Gropparello

Con l’arrivo della primavera e dei primi caldi, una meta per una gita domenicale, sicuramente gradita dai bambini, ma non solo, è il Castello di Gropparello.

Immerso in un bosco della provincia piacentina, il Castello è un luogo magico dove rivivere gli antichi splendori del medioevo e delle battaglie cavalleresche.

Il Castello di Gropparello è uno degli esempi antichi più belli e conservati di edificio guelfo di epoca medievale. Risale al VIII- XIV secolo e colpisce i turisti, oltre che per l’architettura, anche per i bellissimi scorci paesaggistici altamente scenografici. L’alternanza di panorami differenti, la presenza di un orrido di grande interesse geologico, e gli interni eleganti e raffinati delle sale monumentali, riempiono gli occhi del visitatori con un’esperienza che difficilmente si fa dimenticare.

Il Castello, poi, è immerso in un bosco, in cui c’è il Parco delle Fiabe, il primo parco emotivo d’Italia. Qui si può vivere un’esperienza magica, in cui, fuori dal tempo e dallo spazio, in un bellissimo scenario naturale di rocce e alberi secolari, ci si immerge in un’aria rarefatta di epoche antiche. Le proposte ludico-didattiche dello staff, infatti, catturano l’attenzione e coinvolgono grandi e piccini in un’avventura unica.

Accanto a una guida, che accompagna i visitatori all’interno del bosco, si va alla scoperta di Fate, Folletti, Elfi, Druidi, Streghe e Maghi, alla ricerca di erbe per le pozioni magiche, e addirittura l’Uomo Albero e l’Uomo Animale. I bambini, poi, resteranno a bocca aperta quando, vestiti da cavalieri e guidati dal Cavaliere Bianco, combatteranno una vera battaglia contro orchi e streghe.

Tutte le info su orari, costo dei biglietti e tipologie di tour si trovano qui.

Lascia un commento