I cinque bisogni emotivi primari del bambino

bisogni emotivi primari

Non tenerlo troppo in braccio che poi si vizia.
Non farlo dormire nel lettone che poi ci resta fino ai 18 anni.
Non accontentare tutte le sue richieste se piange perché diventerà un bambino capriccioso.

Nonne, parenti, amiche e vicine di casa: i consigli sono la routine quotidiana di ogni neomamma. E tra tutte le chiacchiere confidenziali non può mancare quella dedicata al vizio del bambino.

È molto facile confondere tra vizio e bisogno di un neonato. Si è portati a pensare che assecondare una richiesta di attenzione significhi creare un precedente, viziare un bambino tanto da farlo diventare capriccioso. Non si conosce però la differenza tra capriccio e bisogno.

Che cosa e quali sono i bisogni emotivi primari

Le mamme non sanno che esistono i bisogni emotivi indispensabili di un bambino. Si sviluppano fin dalla nascita e dipendono dalla relazioni che si instaurano tra neonato e genitori. Ne parla lo psicologo americano J.Young che nel suo Schema Therapy definisce questi bisogni universali insoddisfatti. Li classifica in cinque diverse categorie:

  • Bisogno di attaccamento sicuro, calore umano, accadimento e accettazione incondizionata
  • Bisogno di autonomia e competenza
  • Bisogno di spontaneità e gioco
  • Bisogno di limiti realistici
  • Bisogno di libertà di espressione di sé

I bisogni emotivi primari insoddisfatti dalla nascita diventano dei bisogni non appagati che creano frustrazione quando il bambino diventerà adulto. Pur essendo universali assumono una forma propria in base al temperamento e al carattere del bambino.

Spetta quindi ai genitori imparare ad ascoltare e leggere le esigenze del proprio figlio, distinguere la necessità di un abbraccio o di una coccola nel lettone rispetto a un capriccio. Per questo è importante che una mamma impari a seguire il suo istinto e a leggere il cuore. Aiutata dal suo bambino saprà come soddisfare al meglio le sue richieste. 

Please follow and like us:

68 comments

  1. Pinkyna Baroni 10 Giugno, 2016 at 12:14 Rispondi

    Io ho allattato mio figlio fino a due anni. Mi dicevano “sarà una guerra staccarlo.. vedrai”.. (detto da chi non ha mai allattato oltretutto).. tempo tre giorni nemmeno.. sono riuscita a staccarlo benissimo… solo la mamma sa come e quando.. come riuscirò a toglierlo dal lettone appena saremo pronti!!!

  2. Ilaria Liut 10 Giugno, 2016 at 12:19 Rispondi

    Ogniuno libero di fare come vuole, a me sicuro non cambia la vita se la signora Gina o la signora Genoveffa vuole tenersi il bimbo nel letto e spedire il povero marito sul divano, ma resto comunque della mia idea: ognuno ha bisogno dei suoi spazi… Ognuno nel suo letto, i bimbi nel loro lettino e mamma e papà nel lettone. Potrei capirlo all’inizio per comodità, ma poi basta. Anche io ammetto di essermi tenuta la bimba nel letto il primo mese, ma era un bisogno mio, non sicuramente suo, anche perché sia io che lei dormivamo male, lei moriva di caldo e io mi sono distrutta la schiena. E guarda caso come l’ho messa a dormire in carrozzina ha iniziato a dormire seriamente. In più quando sento mamme che si lamentano che il bimbo a 5 anni ancora vuole dormire nel lettone e che il povero papà è ridotto da 5 anni a dormire sul divano, penso che evidentemente non ho tutti i torti a pensarla così. Se succedesse a me una cosa del genere mio marito già se ne sarebbe andato!

    • LA Mel 10 Giugno, 2016 at 12:25 Rispondi

      Poi si lamentano che i mariti le cornificano…e prima gli ormoni pre parto e poi gli ormoni post parto e poi le crisi post gravidanza e poi l’allattamento e blablabla…ma cavoli…i bimbi fin da subito hanno bisogno oltre che alle coccole, che ricevono comunque tutto il giorno anche di indipendenza, ed e’ anche lasciandoli soli la notte che capiscono che si sta bene anche da soli..le sicurezze le sviluppano cosi, non certo tenendoli attaccati giorno e notte…e poi prima di tutto ci sono mamma e papa’…che se loro si vogliono bene e sono uniti e hanno la possibilita’ almeno la notte di farsi le coccole in pace, il bambino puo’ solo esserne felice e sentirsi amato da entrambi…la notte e’ per i grandi…lasciateci almeno quella!!!!

    • Ilaria Liut 10 Giugno, 2016 at 12:36 Rispondi

      Ripeto, io non sto a dire “non farlo”, però ritengo di essere cresciuta bene dormendo nel mio letto, addirittura per noi il lettone era sinonimo di festa: la domenica mattina ad una certa ora mio papà veniva a prenderci nel nostro letto e ci portava nel lettone ed era la cosa più bella del mondo perché significava che era una giornata speciale. Poi tante dicono che l’intimità si può avere anche da altre parti, ma per me purtroppo non è così, mio marito lavora tutto il giorno, esce la mattina presto che noi ancora dormiamo e torna per cena, quindi riesce a stare un pó con la bimba e come lei va a dormire di tempo ne abbiamo ben poco perché siamo stanchi entrambi. Se avessimo la bimba nel letto sarebbe impensabile avere intimità, anche perché purtroppo mia figlia si addormenta abbracciata a me quando è nel lettone e se mi muovo si sveglia, quindi figurati se posso permettermi intimità con mio marito!!! Una volta ho sentito pure dire che i bimbi che dormono nel lettone diventano più sicuri e autonomi… Eppure conosco chi ha dormito fino ai 10 anni con mamma e papà nel lettone eppure di sicurezza non ne hanno neanche un pó, mentre mia figlia mi dicono continuamente che è una bimba molto autonoma, quindi evidentemente non è vero che dormire con i genitori faccia così bene! E come dici ritengo che per un bimbo sia molto importante il rapporto che c’è tra i genitori, quindi se una coppia si ritrova nella mia situazione che l’unico momento di intimità è la sera/notte, secondo me è ancora più importante che almeno di notte ognuno dorma nel proprio letto.

    • Barbara Giusti 10 Giugno, 2016 at 12:59 Rispondi

      La mia storia mio figlio ha 5 anni e dorme con me il papà è sul divano siii ma perché tempo fa ha subito un operazione delicata in un occhio quindi aveva paura di ricevere nella notte qualche botta da me o dal figlio la casa è piccola ho solo una cameretta che è diventata camera e al salone un divano letto se avevo la camera sicuro mio figlio dormiva da solo quindi ogni famiglia ha un suo motivo personale del perché il “povero” marito dorme sul divano non credo che bisogna generalizzare o dire poveri mariti poi si lamentano delle corna ecc ecc ….se dorme ancora sul divano è sua libera scelta sta di fatto che io tutte le sere lo accontento e mi accontento anche io ovviamente andiamo d’amore e d’accordo e non ho mai sentito puzza di corna..quindi non è questione di divano o non divano perché se c’è amore care mie può anche dormire sul mobile della cucina un altra donna non se la va a cercare!!!

    • Federica Tedone 10 Giugno, 2016 at 13:00 Rispondi

      PAROLE SANTEEEE leggo di mogli che nn fanno sesso X 9 mesi di gravidanza, poi mettono i mariti a dormire sul divano X altri mesi e mesi…. Poi chiedono il divorzio ed il mantenimento Xchè quei santi vanno a trovarsi un’amante!!!! Certe donne se le meritano e se pensano che gli uomini siano felici di questi “sacrifici” come li chiamano loro sono già cornute da tempo! Avere un figlio nn vuol dire non avere più una vita di coppia… È giusto viziare ma fino ad un certo punto…

    • Barbara Giusti 10 Giugno, 2016 at 13:04 Rispondi

      Dormire sul divano non vuol dire non avere vita di coppia potete anche dormire nel vostro lettone ma se il rapporto cade in monotonia le corna poi le avete lo stesso!!!!… Non è un letto che impedisce a due persone di vivere il rapporto di coppia

    • Barbara Giusti 10 Giugno, 2016 at 13:18 Rispondi

      Ilaria mio sono casi se il bimbo non è autonomo non lo è per carattere perché io parlo per mia esperienza mio figlio per i motivi sopra elencati dorme con me ha 5 anni ma è molto autonomo proprio come tua figlia che dorme da sola sono stata ricoverata per per sei giorni in ospedale lui abituato a dormire con me avrebbe dovuto fare le notti in bianco invece non dico che è stato sereno perché ovviamente gli mancavo ma fidato gli mancavo di più durante la giornata la notte dormiva sereno nel lettone da solo!!!….dalla zia ha dormito sempre tranquillo dai nonni idem adesso andra 3 giorni al mare con il suo amichetto io sono tranquilla perché so che starà bene e tranquillo quindi come puoi vedere è solo questione di carattere il letto non c’entra …per quanto riguarda i rapporti se si ha voglia del proprio marito si trova il modo e Il posto tante coppie cadono in monotonia anche per colpa del letto si è comodo non lo metto in dubbio ma osare cambiare posti è di gran lunga più appagante soprattutto per un uomo poi ognuno fa come vuole però ripeto non sempre il marito che dorme sul divano lo fa perché sfrattato dalla moglie e quindi poi va dall’amica

    • Olta Rahmani 10 Giugno, 2016 at 13:19 Rispondi

      Ah se il marito dorme sul divano vuol dire che probabilmente ti farà, o le ha già fatte ,le corna?😂😂😂😂😂😂…ma nei rapporti del cavolo..se uno te le vuole fare te le fa anche se ci dormi assieme…mio figlio dorme con me e a me piace da morireeeeeee…😍😍😍😍…il papa sceglie lui….tanto le coccole ce le facciamo tutto il giorno

    • Ilaria Liut 10 Giugno, 2016 at 13:51 Rispondi

      Ovviamente se a lui va bene così ed è una sua scelta meglio, come sono d’accordo che se uno vuole tradire lo fa comunque. Però purtroppo so di molti papà obbligati a dormire sul divano non per loro volere, ma perché sfrattati dal figlio, e infatti vedono il figlio come un intruso. Questo secondo me non è giusto. Sui rapporti io ho fatto il mio esempio, se mia figlia dorme con me dorme abbracciata e non posso muovermi, quindi nel mio caso non sarebbe possibile far addormentare la bambina nel lettone e poi sposarmi di stanza per fare le mie cose. E comunque non parlavo solo di rapporti sessuali, la maggior parte delle notti ho semplicemente bisogno della sua mano o abbracciarlo, cosa che finché c’era la bimba nel letto era impossibile. Ovviamente ogni caso è a sé, sono contenta per voi che ci trovate bene così, io posso solo basarmi su quello che vedo e sento da conoscenti e amiche, e se è vero quel che dicono voi siete una minoranza purtroppo perché sono in tantissimi i padri che vorrebbero tornare a dormire nel loro letto e sono tanti i genitori in lacrime perché non sanno più come fare per convincere i bimbo a dormire nel loro lettino.

    • Olta Rahmani 10 Giugno, 2016 at 14:06 Rispondi

      Scusami Ilaria…io ho solo un bimbo e nn capisco bene..padri gelosi del proprio figlio?????😳😳😳😳😳😳… Ah beh si normale….IO 😳😳😳…
      Mio marito arriva e ci vede dormire assieme ci fa mille foto…dice “che siamo bellissimi” .dice “sarebbe un sacrilegio separarvi”allora si mette nel letto ci bacia entrambi..e se si addormenta dormiamo da DIO..che bello avere una famiglia..😍😍😍..

    • Ilaria Liut 10 Giugno, 2016 at 14:20 Rispondi

      Olta Rahmani sono felicissima che per voi sia così, purtroppo non per tutti è così. Non tutti reagiscono allo stesso modo e in minima parte in tutti i mariti/compagni scatta un pó di gelosia. Mio marito è innamorato di nostra figlia, ma a volte ammette che vorrebbe avermi tutta per lui. Anche se poi alla fine avere una figlia è la cosa più bella di questo mondo. Ma diciamoci la verità, la vostra vita è uguale identica a prima??? Qualsiasi genitore deve fare dei piccoli sacrifici, rinunciare a qualche uscita o qualche cena, e sia a noi mamme che ai nostri compagni qualche volta può venire la voglia di un cinema o una cena fuori, qualcuna se la prende senza problemi, altre come me no. Per me anche andare dal parrucchiere è impensabile perché mio marito lavora tutto il giorno e quindi non può tenermi la bimba, a volte mi è capitato di ricordare con un pó di malinconia quando potevo prendermi la mia oretta di relax per andare dalla parrucchiera, ma poi guardo mia figlia e mi dico chissene frega dei capelli! Non penso di dovermi ritenere una cattiva madre se ogni tanto sogno un po di tempo per me stessa. E per prima ti dirò che spesso mi capita di essere gelosa di vedere mia figlia con mio marito, perché dopo una giornata stancante vorrei essere io a prendermi le sue coccole, ma allo stesso tempo mi salgono le lacrime agli occhi a vederli insieme perché sono bellissimi insieme.

    • Olta Rahmani 10 Giugno, 2016 at 14:34 Rispondi

      Ma certo che va bene quello che dici..anch’io vorrei avere qualche momento x me..sono esausta..certo che prima avevo più coccole da mio marito..ma ora ho due uomini che mi amano(vabbe il piccoletto è un ometto😂😂😂) mio figlio tra poco va al nido…e avrò 5h x fare tutto..tra lavoro e riposo..odio lasciarlo 😭😭ma nn vedo l’ora di fissare il vuoto in bagno..😂😂😂😂..

    • Barbara Giusti 10 Giugno, 2016 at 14:36 Rispondi

      Quando i mariti vengono obbligati a dormire sui divani o vengono esclusi dal lettone perché si vuole condividere solo il proprio figlio molto spesso è perché c’è già un problema coniugale magari già prima che il bimbo venisse al mondo allora si trova poi la scusate del bimbo per non condividere più il letto e rischiare di dover ogni volta inventare una scusa per non avere rapporti con il marito questo è uno dei tanti esempi che ho fatto su cosa può portare il proprio compagno ad abbandonare o a essere sfrattato dal letto ma poi di esempi ce ne sono tanti perché in ogni coppia si hanno problematiche diverse noi parliamo per nostra esperienza personale ecco perché puntare il dito non va bene non va bene dire aaaa poi si lamentano che si fanno l’amante ma perché scusate ognuno imposta la propria vita di coppia come vuole i problemi ce li abbiamo tutti quindi se ogni volta si corre dall’amante significa che poi tanto amore non c’era perché altrimenti i problemi parlandone si risolvono nooo…se si decide di vivere le notti separate non significa certo che il marito è un poveraccio sfrattato dalla moglie e dal figlio poi ovvio che c’è anche bisogno di contatto fisico come dici te Ilaria un abbraccio una coccola una carezza ti assicuro che a noi non manca perché io faccio sosta sul divano e quando ho sonno solo per dormire vado a letto quindi neanche i nostri momenti teneri ci mancano perché c’è amore e amore è ovunque su un divano su un letto per terra sul tavolo :-) ovunque!!!..

    • Francesca Battiato 10 Giugno, 2016 at 19:51 Rispondi

      beh se riducete il rapporto col marito al lettone il problema serio é il vostro non di chi fa dormire i figli nel lettone. ci sono matrimoni veri in cui entrambi i genitori scelgono per l’educazione dei figli e vivono entrambi serenamente e felicemente la cosa ed altri matrimoni dove evidentemente qualcosa non quadra a prescindere da dove dorme un bebè

  3. Lucia Proietto 10 Giugno, 2016 at 12:25 Rispondi

    Allora datemi un consiglio perché tra 2 mesi arriverà la sorellina x mio figlio ke ha solo 16 mesi ke ho allattato fino a 9 mesi ke sta spesso in braccio ke dorme con laano dentro la mia maglietta e nel mio letto da tutta la sua vita… come farò quando nascerà la piccola????😧😨

    • Melinda Buccoliero 10 Giugno, 2016 at 16:21 Rispondi

      Vi stringerete😁 ma sarà il tuo bimbo a capire che è arrivata L ora di spostarsi nella sua culletta. Tu pian piano comincia a farlo dormire poco alla volta nel suo lettino. Sarà meno traumatico per lui e per te😋

  4. Serena Arciduchessa Casini 10 Giugno, 2016 at 12:30 Rispondi

    L importante e stare sereni… noi ci troviamo bene a coccolarci tutti nel lettone… Sono bel momenti… Poi pero una volta addormentato il bimbo dorme tutta la notte nel suo lettino salvo.esigenze paeticolari… se non sta bene ecc…

  5. Anna Meo 10 Giugno, 2016 at 12:47 Rispondi

    Io, mio fratello e mia sorella abbiamo dormito nel lettone con mamma e papà per molto tempo e di certo mio padre non è mai andato a dormire sul divano! Anzi, ricordo quei momenti come i più belli in assoluto, coccolata dal calore di entrambi i miei genitori.
    Quando poi è arrivato il momento per ognuno di noi di lasciare il loro lettone, abbiamo capito senza fare storie. Ora che sono in attesa della mia prima bambina, in tutta sincerità non la priverei mai di questa bella esperienza! ❤️

    • Melinda Buccoliero 10 Giugno, 2016 at 16:19 Rispondi

      Io mi ricordo di aver sempre dormito con mia mamma e mio papà. Mi ricordo le domeniche mattina, quando mi svegliavo e trovavo anche mio padre ancora nel letto a giocare con me e mio fratello. Ho dei ricordi bellissimi, coccolati dai miei genitori. Io sto facendo così con mia figlia. Ha 7 mesi e quando sento io la necessità di farla dormire nel lettone lo faccio. Fa bene ai bimbi ma anche ai genitori 😋 perché privarsi di tanto amore. Finché è piccola mia figlia me la sbaciucchio tutta😍

    • Anna Meo 10 Giugno, 2016 at 16:43 Rispondi

      Melinda Buccoliero ho i tuoi stessi ricordi della domenica mattina! Momenti spensierati e felici da vera famiglia! ❤️
      E sono d’accordo con te: perché privare i nostri figli e privare anche noi stessi di queste coccole? I bambini hanno bisogno di questi momenti, hanno bisogno di sentirsi amati ed hanno bisogno del calore e dell’affetto dei propri genitori. Viziarli, a mio avviso, è altro.

  6. Daniela Li Rosi 10 Giugno, 2016 at 14:27 Rispondi

    Che ognuno faccia quello che vuole con i propri figli… Quello che può essere giusto X me nn può essere giusto X te e viceversa … L’importante è nn giudicare … A me qst da molto fastidio …. ( mio figlio ha 4 anni e dorme con noi nel lettone ….) nn vi dico i commenti di certe mamme … Ho imparato a fregarmene 😝

  7. Andreea Siscu 10 Giugno, 2016 at 14:37 Rispondi

    La mia bambina di 5 mesi di solito dorme nel letino però qualche volta di note si sveglia e io la prendo nel letto adoro sentirla vicino a me lei e mio compagno dormono tranquilli e io li guardo ❤️❤️❤️

  8. Salvo Maria Arrigo Seria 10 Giugno, 2016 at 15:01 Rispondi

    Il mio bimbo di 21 mesi a da un mesetto che dorme nella culla solo perché fa caldo e ha bisogno di spazio…… L’ho allattato per 16 mesi notte e giorno ho smesso solo perché c’è il fratellino in arrivo….. Io sono una di quelle pochissime mamme che sostiene di prendere in braccio i bambini ogni volta che piangono e di coccolarli fin che si può tanto prima o poi crescono e si allontanano da noi in maniera naturale

  9. Simonetta Manica 10 Giugno, 2016 at 16:17 Rispondi

    Io penso che ognuno deve dormire nel proprio letto : mia figlia dorme nella sua camera da sola da quando è nata . penso che i bambini non vadano abituati a stare in braccio ma ad essere autonomi ..

  10. Melinda Buccoliero 10 Giugno, 2016 at 16:36 Rispondi

    Io mi ricordo di aver sempre dormito con mia mamma e mio papà. Mi ricordo le domeniche mattina, quando mi svegliavo e trovavo anche mio padre ancora nel letto a giocare con me e mio fratello. Ho dei ricordi bellissimi, coccolati dai miei genitori. Io sto facendo così con mia figlia. Ha 7 mesi e quando sento io la necessità di farla dormire nel lettone lo faccio. Fa bene ai bimbi ma anche ai genitori 😋 perché privarsi di tanto amore. Finché è piccola mia figlia me la sbaciucchio tutta😍

  11. Francesca Atzeni 10 Giugno, 2016 at 18:04 Rispondi

    Oramai è provato che l’alto contatto non fa crescere dei mammoni insicuri, quindi è giusto che ogni genitore faccia quello che sente, ma non prenderli in braccio o non farli dormire con noi (perché noi adulti insieme e i bimbi da soli?) perché devono diventare autonomi…boh! Un conto è non volerla far diventare un’abitudine di famiglia, ma non nascondiamoci dietro all’autonomia perché è di una tristezza…

  12. Adrianangi Nones 10 Giugno, 2016 at 18:40 Rispondi

    Ho 3 figli l’ultimo di 2 mesi e mezzo dormiamo spesso tutti insieme con i grandi e mio marito…. Siamo felici dormiamo giochiamo parliamo….. Chi se ne frega quando saranno grandi sarà tardi goderci le coccole

  13. DanielaeMichelle Nadir 10 Giugno, 2016 at 23:36 Rispondi

    Ho ho dormito cn i miei fino a 17 anni e qualche volta anche a 18 ed ero sposata nn ce cosa più bella di dormire con i propri genitori adesso ho una bimba che ne ha 5 e dorme con me quando sarà pronta sarà lei stessa a dormire nel suo letto io la penso così.

  14. Deborah Marrocco 11 Giugno, 2016 at 10:17 Rispondi

    Credo che come in tutte le cose vada cercato l’equilibrio tenendo sempre a mente il bene del bambino. ..non è facile e ci vuole tempo e pazienza. ..ogni ricetta è inutile. ..io personalmente non credo che il bene del bambino sia dormire nel lettone fino ai 10 anni….il bambino deve sviluppare una sua autonomia. …ognuno poi è libero di fare come crede…io mi sono regolata col lettino vicino al mio letto fino ai tre anni circa…poi lo spostamento del lettino nella sua cameretta…è stata dura ma più per me abituarmi. ..ma ho capito che era venuto il momento giusto. ..la bimba si è perfettamente abituata

  15. Samantha Masarà 11 Giugno, 2016 at 21:32 Rispondi

    La piccola, 21 mesi, ha dormito per gli ultimi 9 mesi cn noi nel lettone. Ora, da oltre un mese, dorme nel suo letto in camera sua tutta notte e nn ho fatto nessuna fatica nell’abituarla… Mai dare retta a nessuno, solo i genitori (nn tutti…) conoscono i bisogni dei propri figli e come soddisfarli al meglio!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.