Contro il caldo dell'estate, i trucchi per un tè freddo perfetto!

L’estate, per antonomasia, è la stagione del sole, del caldo e delle bevande fresche per contrastare l’arsura. Anche se negli ultimi mesi le previsioni son tutt’altro che rosee, un buon tè freddo è l’ideale per entrare nel clima di vacanza e goderci il meritato relax.

A dirlo è Steve Schwartz, fondatore della californiana Art of the tea e vincitore, con il suo tè nero, del titolo di miglior tè freddo al World Tea Expo. In un su articolo sul Los Angeles Time ha spiegato quali sono i trucchi per fare un tè freddo perfetto!

Il segreto per un tè dal gusto unico, in grado di mantenere l’aroma invariato per diversi giorni, è quello di usare l’acqua fredda per la preparazione. Il tè dev’essere rigorosamente quello in foglie (un cucchiaino per tazza). Dopo aver dosato bene acqua e foglie di tè, la miscela dev’essere lasciata in infusione in una brocca, coperta, per una notte (8-10 ore). Al mattino può essere filtrata.

In questo modo vengono ridotte al minimo le percentuali di teina e di tannini (sostanze chimiche presenti negli estratti vegetali). Il gusto rimane inalterato anche dopo 3-4 giorni e il metodo di preparazione naturale e biologico rende la bevanda adatta anche ai bambini.

Schwartz, che è anche produttore di una dozzina di miscele per la preparazione del tè “fai-da-te”(tra cui melograno e gelsomino), consiglia anche di preparare del cubetti di ghiaccio al tè freddo, versando negli appositi stampi la miscela di tè, al posto della semplice acqua. In questo caso è preferibile preparare l’infuso con acqua calda, filtrando dopo circa 5 minuti. Con questi cubetti, si potrà raffreddare il tè, senza renderlo troppo annacquato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.