Cucinare una volta sola per tutta la settimana: il trend batch cooking

cucinare-una-volta-sola-per-tutta-la-settimana-il-trend-batch-cooking

Dopo una lunga giornata al lavoro, o passata dietro ai nostri figli che giocano, urlano e fanno il diavolo a quattro, di certo dedicarci ai fornelli è l'ultima cosa di cui abbiamo voglia la sera.

Ansia da fornelli : arriva il batch cooking

Eppure è vero che ogni famiglia c'è un genitore che si rompe la testa tutti i giorni per mettere insieme la cena : non è facile proporre ogni volta piatti gustosi e salutari.

La soluzione arriva dai britannici, sempre avanti nelle tendenze anche in ambito culinario: si tratta del batch cooking, ossia del cucinare “in serie”, dedicando un unico momento della settimana alla preparazione dei pasti che andranno consumati giorno per giorno. Parole d’ordine per diventare perfette batch cooker, dunque: organizzazione, varietà e creatività.

L’organizzazione del menù settimanale

Prima di tutto quindi l’organizzazione: a seconda degli impegni settimanali, identifichiamo un giorno in cui ritagliarci due o tre ore per preparare con calma le basi per i pasti dei giorni successivi; basteranno dieci minuti prima di mettersi a tavola per completarli.

C’è chi predilige la domenica pomeriggio, in modo da iniziare la settimana senza pensieri, chi si dedica più volentieri alla cucina in serata. L’importante è stabilire un menù settimanale e fare la spesa attenendosi esattamente agli ingredienti scelti. Così, una volta reperiti tutti gli ingredienti, basterà mettersi ai fornelli munite di pentole e di contenitori di varie misure, possibilmente in vetro, per realizzare le cosiddette “schiscette”: basterà scongelare giorno per giorno il contenitore prestabilito e il gioco è fatto!

Variare sempre, annoiarsi mai

Lo sappiamo, il pranzo e la cena sono momenti importanti nelle nostre giornate: ci permettono di fermarci, ritagliarci uno spazio per noi, scambiare due chiacchiere con i nostri figli o tra amici e soprattutto fare il pieno di energia. Per riuscirci però dobbiamo prestare attenzione alla varietà degli alimenti che andranno a costituire i pasti della settimana: variare, variare e ancora variare ci permetterà di non stancarci, di fare il pieno di nutrienti e anche di rendere più interessanti i nostri pasti! Dedichiamo quindi un po’ di tempo anche a scegliere il giusto accostamento di prodotti e cerchiamo di allontanarci dalle soliti abitudini, prediligendo per i nostri bambini ortaggi e frutta di stagione, che saranno sicuramente più gustosi e nutrienti.

Colorato è più buono

Infine, non facciamoci mancare la creatività: piatti colorati e divertenti renderanno ancora più piacevole la nostra pausa pranzo. Utile trucchetto anche per i bambini, che saranno invogliati dalle forme e dai colori e mangeranno più volentieri. Stratagemma che vale anche per le tanto odiate verdure, provare per credere!
Man mano che si sperimenta, è anche molto utile appuntarsi idee e ricette in un “ricettario fai-da-te” da cui trarre spunto ogni settimana per mettere in tavola combinazioni vincenti ed esperimenti ben riusciti. Riproporre la stessa pietanza ogni dieci giorni o due settimane sarà l’asso della manica per accontentare tutti senza perdere tempo nel pensare sempre piatti nuovi.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.