D come… Diventare grandi

Quando si diventa genitori per la prima volta sono tanti gli interrogativi che ci si pone.

Uno di questi, nel mio caso, è sul perché sia importante somministrare alcuni integratori alimentari al bambino. Il latte materno non basta? 

Il latte materno è unico e prezioso e contiene tutti i principi nutritivi che consentono al bambino di crescere al meglio, ma per alcuni aspetti è comunque necessaria un’integrazione.

Vitamina D, fondamentale per le ossa

Tra le principali carenze a cui il neonato può andare incontro c’è quella relativa alla Vitamina D, una delle poche sostanze non presente a sufficienza nel latte materno, tanto da essere prescritta di prassi già al momento delle dimissioni.

La vitamina D è molto importante perché contribuisce al normale sviluppo di ossa e denti; aiuta infatti ad assorbire il calcio, uno dei principali componenti delle ossa. Non solo: recenti studi hanno dimostrato che la  Vitamina D ha un importante ruolo nel corretto funzionamento del sistema immunitario.

Sole, ma non solo

La vitamina D viene sintetizzata a livello del nostro organismo grazie all’esposizione solare, ma da solo non basta!

Bisogna infatti tenere conto che innanzitutto è sconsigliata l’esposizione dei neonati alla luce diretta del sole. In ogni caso si suggerisce di esporre i bambini al sole utilizzando creme con filtri solari alti che, se da un lato proteggono la pelle, dall’altra impediscono la sintesi della vitamina D.

Infine, il tempo che i nostri bambini passano all’aria aperta, soprattutto nei mesi invernali, non è sufficiente.

Proprio queste sono le ragioni della diffusa carenza di vitamina D nei bambini e negli adolescenti. Secondo le ultime statistiche più di 5 su 10 sono carenti di vitamina D. Pensate che le 2 società di pediatria italiane SIP e SIPPS hanno redatto un documento dal titolo  Vitamina D in età pediatrica" che detta le linee guida da seguire nella fascia di età che va da 0 a 18 anni per prevenire la carenza di questa vitamina.

Sole e integrazione

Passare del tempo all’aria è comunque sempre una buona abitudine.

Io e la bimba approfittiamo di ogni raggio di sole: appena varchiamo la soglia di casa anche lei diventa più tranquilla. Adoriamo fare lunghe passeggiate e cerchiamo di passare più tempo possibile all’aria aperta.

Non dimentichiamo però l’integrazione di vitamina D

Il mio pediatra mi ha consigliato Ditrevit Forte, integratore alimentare a base di vitamina D e DHA di Humana. Esistono vari integratori di vitamina D, ma Ditrevit forte è indicato sin dalla nascita, è privo di additivi e di conservanti e contiene inoltre DHA, un acido grasso polinsaturo semi-essenziale della serie Omega 3.

Il prodotto in gocce, è facile da somministrare e da dosare grazie alla pipetta dosatrice.

La mia piccolina di ormai due mesi e mezzo prende volentieri questo integratore: continuerò a utilizzarlo fino a i tre anni di età, come mi è stato consigliato.

 

Post in collaborazione con Humana.

 

30 comments

  1. Gianna Annese 12 aprile, 2018 at 11:54 Rispondi

    Foglie nate ad Agosto e a Maggio, vivo in Puglia… Ho dato solo 1 flacone di vitamina D, davvero solo per scrupolo di coscienza, ma non ci ho mai creduto più di tanto. In compenso però le ho sempre porte in giro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.