Dissetiamo i bambini con acqua. No agli energy drinks!

La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) ha stilato una guida dal titolo Otto regole d’oro per la corretta idratazione dei bambini, con i punti fondamentali per educare i genitori al consumo intelligente delle bevande dolcificate in età pediatrica.

Per i bambini, quanto per gli adulti, è di primaria importanza mantenere un’idratazione corporea ottimale, ma questo non significa ingurgitare indistintamente tutto ciò che è liquido. Sì all’acqua, no agli energy drink, attenzione a succhi e bibite zuccherate.

Partendo dal presupposto, infatti, che solo l’acqua sia l’alimento ideale per la corretta idratazione del corpo dei bimbi, in dosi adeguate e moderate, è concesso l’utilizzo di altre bevande caloriche, in dosi, però, costantemente monitorate. Non ha senso, infatti, proibire tutte le bibite diverse dall’acqua, ma è importante educare anche i più piccoli al giusto consumo di esse.

Il primo passo da non trascurare mai è quello di leggere sull’etichetta il contenuto calorico. Oltre che idratare, infatti, le bevande zuccherate contengono glucosio, fattori nutriente e, naturalmente calorie. Se abusate, potrebbero concorrere al rischio di sovrappeso del bambino, perché ingerite senza seguire il suo reale fabbisogno, o, nei casi estremi, favorire il manifestarsi di patologie croniche.

A differenza delle bibite caloriche, invece, la FIMP bandisce nella maniera più categorica gli energy drinks. Con un elevato tasso di caffeina e di altre sostanze al loro interno (taurina, guaranà, ginseng), infatti, hanno lo specifico compito di fornire energia al consumatore, ovviamente adulto. Per l’organismo dei bambini sono vere e proprie bombe, che mettono in crisi le caratteristiche metaboliche proprie dell’età pediatrica.

La Società Italiana di Pediatria (SIP) ha messo in guardia i genitori sui danni provocati dalle bevande energetiche anche sugli adolescenti, comunque a rischio, seppur usciti dall’età infantile. Con la percentuale di caffeina contenuta in ogni lattina (dai 50 ai 500 mg), infatti, gli energy drinks sono un pericolo per cuore e ossa e possono portare a sovrappeso e obesità.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.