Enrico Brignano diventerà papà a 50 anni

enrico-brignano-presto-papa2

È arrivata l’ufficialità da poco: Enrico Brignano diventerà presto papà. A 50 anni il noto protagonista della tv italiana, è felice di essere padre. Non vede l’ora di vedere il viso del bambino frutto del suo amore con Flora Canto.

Le dolci parole di Enrico Brignano presto papà

Lo rivela al settimanale Chi in un’intervista che racconta le emozioni per questa prima paternità.

Sono quelle emozioni che non puoi controllare – confessa - che segnano il percorso e regalano sfumature alla nostra vita. Lo so, ho una certa età, come dicono a Roma. Però diciamo che sono un ventenne con trent’anni di esperienza. Non sarò atletico, ma saprò dare tutto il mio amore, incondizionatamente, a nostra figlia. Tutto.”

Enrico Brignano e Flora Canto: una maternità in cantiere

Già in una precedente intervista a Vanity Fair Enrico Brignano aveva raccontato ai suoi fans che si sentiva pronto per la maternità. “Con Flora ci pensiamo seriamente. Magari uno a 50 anni si mette meno in ginocchio a giocare, ma sicuramente è più maturo che a 20. Mio padre era più irascibile con mio fratello, che ha 6 anni più di me, meno disposto al dialogo. Un figlio ha bisogno non solo di un padre forte, ma anche di un padre saggio".

Tanti auguri alla coppia e a questa nuova famiglia a tre! 

Please follow and like us:

30 comments

  1. Filomena Placentino 28 settembre, 2016 at 15:49 Rispondi

    Beh non condivido tutta questa differenza d’età tra lui e la sua amata e neanche che ci si debba diventare genitori (per la prima volta) oltre i 40 anni. Quindi rimango coerente e a parer mio assurdo diventare genitori a 50 anni suonati. Detto questo è una delle persone che apprezzo di più non solo per il suo lavoro ma proprio come persona!

    • Filomena Placentino 28 settembre, 2016 at 17:10 Rispondi

      Non lo metto in dubbio non a 70 però…è diverso. Un conto è che disgraziatamente a 50 anni perdi la vita con figli che ne hanno circa 20… Un altro è averne 70 e tuo figlio che ne ha 20 deve pensare a tenere i soldi da parte per pagare un funerale dei propri genitori ormai vecchi.

    • Filomena Placentino 28 settembre, 2016 at 22:59 Rispondi

      Stai cambiando discorso a parer mio perché tuo padre avrà anche 70 anni ma tu ne hai passati 30 ciò vuol dire che ti ha avuto verso i 40 anni e non oltre. Qui si sta parlando di diventare padri a 50 anni e ciò vuol dire averne 70 quando tuo figlio ne ha 20 e bisogna vedere anche se ci si arriva a 70 anni. Prima certo, non ne hai la certezza neanche se ci arrivi a 40 o 50 se lo fai prima non lo metto in dubbio, ma in quel caso sono disgrazie che possono succedere ben rare. Oggi come oggi non si ha neanche più la certezza di arrivare a 60-70 anni quindi farlo a 50 anni con il rischio di non poterlo neanche crescere ed educarlo beh, a parer mio è un po’ da egoisti. A 20 anni un ragazzino deve mettere in ballo la realtà, ossia che il padre o la madre hanno circa 70 anni e deve considerare l’ipotesi di un funerale, quindi rimanendone orfano precocemente. Detto ciò a 50 anni nasce a 60 non riesci a stargli dietro, quale educazione potrà mai dargli?

    • Valentina Fanfoni 29 settembre, 2016 at 13:36 Rispondi

      Filonema ma rileggi le cazzate che scrivi o no? …vorrei tanto sapere quanti anni ha tuo padre? …e poi mi viene spontanea un’altra domanda… c’è un’età in cui si educa meglio? beh perché sai allora ci sono molti padri che hanno meno di 50 anni ma l’educazione proprio non sanno cosa sia… poi scusa se mi permetto, una cosa banale… non ti viene in mente che forse una persona pensa di fare un figlio con la persona giusta e non con la prima che gli capita? quando ha una certezza economica? o semplicemente perchè il bambino è arrivato a 50 anni???? …no vabbè io quando leggo certe cose rimango allibita….

      ah… ultima cosa… ho perso mio papà che avevo quasi 19 anni e lui 50… così giusto per dire!!!!

    • Filomena Placentino 29 settembre, 2016 at 13:48 Rispondi

      Mio padre ne ha 44 quasi 45 e mi ha avuta che ne aveva 19 per cui…non so dove si vuole attaccare. Qui non si parla di perdere un padre a 50 anni perché lei a 19 anni sicuramente non si aspettava di perderlo a quella giovane età ma si parla di averne 20 e per forza di cosa, perché ne ha 70, quindi è costretto a pensarci. Sono due cose ben diverse. Per quanto riguarda l’educazione, faccia un figlio lei a 50 anni poi vediamo come tuo figlio ti mette le mani in testa a 70 anni tuoi perché non ne sarai più in grado di tenergli testa a quell’età!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.