Euroflora con i bambini: tutto quello che c’è da sapere

Dal 21 al 6 maggio c’è un motivo in più per visitare Genova e i suoi dintorni: se l’Acquario e la Città dei Bambini sono da sempre le mete predilette nelle giornate invernali, il sole estivo di questi giorni è un vero e proprio invito a restare all’aria aperta, e una gita a Euroflora, nella splendida cornice dei Parchi di Nervi, potrebbe essere un’idea per una giornata fuori dal comune. Ecco qualche piccolo accorgimento per rendere l'esperienza perfetta anche per i più piccoli.

Euroflora: a piedi nudi nel parco

Una passeggiata nei parchi di Nervi, tornati finalmente al loro antico splendore dopo la tempesta di vento che li aveva seriamente danneggiati ormai due anni fa, è qualcosa di indimenticabile in qualsiasi momento dell'anno.

La scelta di Euroflora di utilizzare questa location per la nuova esposizione della kermesse floreale più importante d'Europa non poteva essere più azzeccata e di sicuro i piccoli visitatori saranno affascinati dal tripudio di colori e di originali installazioni che ogni angolo del parco offre, tra labirinti e scenografie dedicate agli elementi.

Tra le aree più affascinanti per i piccoli, lo spazio del Piemonte, che ha allestito un vero e proprio giardino sensoriale con la possibilità di attraversare a piedi nudi un percorso di erba, corteccia, paglia e lapillo vulcanico, per poi terminare il percorso abbracciando un grande albero di carrubo.

Non mancano naturamente gli spazi dedicati ad attività e laboratori: all'ombra di palme e pini di aleppo, è così possibile divertirsi tra rebus, giochi e lavori creativi legati dal comune denominatore della sostenibilità ambientale.

L'attrazione più grande per tutti i bimbi non può che essere però il gigantesco parco giochi presente nel parco: un vero e propio tripudio di tunnel, scivoli, rulli e percorsi acrobatici che faranno la gioia dei più piccoli, permettedo anche ai genitori di godersi un po' di relax, grazie anche ai numerosi chioschi presenti in zona.

Euroflora 2018: come arrivare

I biglietti per la manifestazione si possono acquistare online (ma anche presso le biglietterie attive a Genova) e è previsto un numero limitato di visitatori al giorno, che non potranno superare le 20mila unità. 

L'ingresso è gratuito per i bambini fino agli 8 anni, fino ai 16 anni è previsto il costo ridotto di 16 euro, mentre il biglietto intero costa 23 euro e prevede l'utilizzo gratuito dei mezzi per raggiungere il parco.

L'accesso alle auto è infatti limitato nella zona dell'evento: tutti i visitatori dovranno così necessariamente utilizzare autobus e treni.

Arrivando dall'autostrada e uscendo a Genova Ovest, è prevista la possibilità di parcheggiare in Piazzale Kennedy alla Fiera di Genova, al costo di 10 euro. Da qui, una navetta porterà in pochi minuti i visitatori alla stazione di Genova Brignole, dove ogni 20 minuti circa un treno permetterà di raggiungere Nervi (la stazione è a pochi passi dall'entrata del parco) in poco più di un quarto'ora. 

Anche se i viaggi sui mezzi sono spesso un momento di divertimento per i piccoli, è bene tenere a mente i tempi logistici per i vari spostamenti, ma soprattutto tenere conto del caldo: buona parte del percorso (lungo circa 5 chilometri) è infatti sotto il sole. Cappellino e bottiglietta d'acqua sono dunque tra le cose da non dimenticare per vivere al meglio la giornata.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.