Facciamo riposare Mamma: il presepe alternativo che piace al Papa

facciamo-riposare-mamma-il-presepe-alternativo-che-piace-al-papa

La mamma riposa, mentre ci pensa il papà a cullare il Bambin Gesù. Il presepe dal titolo "Facciamo Riposare Mamma" sta facendo il giro del web, presentando Giuseppe in un'inedita versione che è piaciuta anche al Papa.

Durante l'udienza generale di Papa Francesco del 18 dicembre è ritornato uno dei temi più cari sviluppati nel periodo delle festività natalizie: la simbologia del presepe. Una raffigurazione che ha entusiasmato il pontefice è quella di un presepe alternativo dove la Maria riposa e Gesù dorme tra le braccia di Giuseppe. Sui social il riscontro è stato più che positivo.

Maria e Giuseppe come le famiglie del mondo

Papa Francesco è solito affrontare temi sensibili e rilevanti per la comunità, come quello della famiglia, come accaduto durante l'ultima udienza tenutasi recetemente.

Dopo la presentazione del presepe intitolato ''Facciamo Riposare Mamma'', il pontefice ha tenuto ad esprimere alcune significative parole sul nucleo familiare in rapporto alla natività.

Ogni giorno, proprio come Maria e Giuseppe, milioni e milioni di famiglie mettono al primo posto i propri figli, sacrificano ore ed ore di sonno per portare un pasto caldo sulle proprie tavole, offrono il proprio calore e affetto per far addormentare i piccolini.

È questo il vero significato del presepe, e l'immagine della particolare rappresentazione incalza quanto detto, di fatto, Papa Francesco ha affermato che questo presepe rappresenta a pieno ''la tenerezza di una famiglia e di un matrimonio''. La rappresentazione ha inoltre avuto un rilevante successo sui social: tantissimi utenti si sono anche espressi in maniera positiva.

L'importanza del presepe nelle famiglie

Il presepe è simbolo di pace e manifesta la "tenerezza di Dio". Attraverso la semplice rappresentazione della madre, del padre e del tenero figlioletto, Dio scende sulla terra, mettendosi al pari di tutti gli uomini e mostrando la sua natura umana.

Ciò accade in maniera semplicistica: l'immagine che si osserva è priva di addobbi, scarna, in una grotta dove gli unici presenti, oltre alla famiglia, sono il bue e l'asinello. L'intento è proprio quello di farsi accogliere dall'umanità, ed è per tale ragione che Papa Francesco sottolinea l'importanza del presepe.

Egli ci ritorna più volte, ed invita tutti a non abbandonare la tradizione. Ad esempio di ciò, si è recato a Greggio, luogo in cui San Francesco ha dato vita al primo presepe vivente ed ha pubblicato una lettera che ne illustra il simbolismo. Il presepe rappresenta il mezzo più semplice per preparare il cuore alla nascita di Gesù ed è "un invito a 'sentire', a 'toccare' la povertà che il Figlio di Dio ha scelto per sé nella sua Incarnazione".

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.