Fasciatoi nei bagni degli uomini: la protesta dei papà

fasciatoi-nei-bagni-degli-uomini:-la-protesta-dei-papa

Si chiama "#squatforchange" la campagna iniziata su Instagram per ottenere l'istallazione dei fasciatoi anche all'interno dei bagni riservati agli uomini. Questa interessante iniziativa è stata ben accolta anche in Italia, che ha risposto con il progetto "#IoCambio".

Fasciatoi anche nei bagni degli uomini: da dove parte la campagna dei papà

L'idea di chiedere l'installazione di fasciatoi anche nei bagni degli uomini si deve a John Legend, particolarmente amato dal pubblico non solo per le capacità artistiche ma per la sua inclinazione ad essere un papà modello.

Il cantante statunitense si era battuto per ottenere i fasciatoi nei servizi pubblici maschili in America, spiegando su Instagram che "La maggior parte dei papà ha vissuto tutto questo sei in giro con i tuoi figli e non hai un posto dove poter cambiare loro il pannolino".

Grazie a questo messaggio, la società Pampers, in occasione della festa del papà tenutasi come da tradizione americana la terza domenica di giugno, ha provveduto all'installazione di ben 5mila fasciatoi all'interno delle toilette maschili.

Ancor prima di John Legend anche un insegnante della Florida trentenne, Donte Palmer, utilizzando l’hashtag "#squatforchange" aveva lanciato un appello sulla mancanza dei fasciatoi nei bagni per gli uomini e spiegando la difficoltà che un papà riscontra nel cambio del pannolino.

Fasciatoi nei bagni degli uomini: la risposta italiana

Dopo il successo americano, anche in Italia l'opinione pubblica sembra essere molto sensibile al problema ed ecco quindi la comparsa di una campagna tutta social dal titolo "#IoCambio".

L'inziativa, partita da Milano ma che interessa e attraversa tutto lo stivale, ha lo scopo di evidenziare il disagio riscontrato da molti padri che per cambiare il pannolino ai loro figli sono spesso costretti a recarsi nel bagno delle donne.

Una soluzione al problema sarebbe quella di far istallare fasciatoi anche nei bagni maschili oppure predisporre e attrezzare un punto comune, in cui mamme e papà possono accedere per il cambio del pannolino.

Isabella Musacchia, che gestisce il blog Onalim, ha spiegato che "quando c'è, lo spazio per cambiare il pannolino è quasi sempre nel bagno delle donne". Il progetto "#IoCambio" ha già riscontrato molti commenti positivi e tanto interesse da parte dei papà.

Questa importante iniziativa conta di coinvolgere quante più persone, per vedere finalmente moltiplicare il numero di fasciatoi nei bagni pubblici maschili e rendere il cambio del pannolino un'operazione semplice e del tutto naturale anche per i papà.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.