Gara di solidarietà per il piccolo Andrea, il bimbo abbandonato dalla mamma

gara-di-solidarieta-per-il-piccolo-andrea-il-bimbo-abbandonato-dalla-mamma

Andrea è un bambino di appena 8 anni ed è stato abbandonato da sua madre. La sua storia ha colpito nel profondo tutti, soprattutto il comune di Carmagnola, paesino dove il piccolo è stato trovato mentre girovagava sperduto per la strada. Tra le tante richieste di adozione pervenute vi è anche quella dei nonni del bimbo che vorrebbero tanto riavere Andrea, dichiarando che con loro lui stava bene, tanto da aver iniziato a frequentare la scuola.

I nonni lo vorrebbero con se

I nonni abitano in una cascina che hanno comprato da poco e non hanno praticamente più nessun rapporto con la mamma di Andrea. Al nipote però vogliono molto bene, tanto da sentirsi pronti per farlo crescere in un ambiente sereno. La madre del bambino è arrivata da loro prima delle vacanze di Natale, dicendo che voleva passare quel periodo con suo figlio, soltanto che poi il bambino non è mai stato riportato dai nonni. In questo modo i due si difendono da chi li accusa di averlo abbandonato, la decisione finale spetta, tuttavia, al Tribunale dei Minori, mentre intanto è partita un'indagine per comprendere la vita del bambino prima di essere abbandonato.

La madre è stata denunciata per abbandono di minore

La madre di Andrea è stata denunciata con il reato di "abbandono di minore" e, dopo essere stata rintracciata, non ha voluto riprendere il bambino con sé, mentre il padre non risulta neanche nell'atto di nascita, anche se la polizia sta tentando di rintracciarlo. Nel frattempo sono stati contattati altri parenti del piccolo per cercare di ricostruire gli eventi e gli spostamenti precedenti all'abbandono. I nonni affermano che Andrea, nei mesi in cui ha vissuto con loro, si è regolarmente recato a scuola, anche se gli agenti che seguono il caso raccontano che non saprebbe neppure scrivere il suo nome.

Attualmente Andrea si trova in una casa protetta di Torino, dove il personale si prende cura di lui ricoprendolo di attenzioni, cercando di cancellare i brutti ricordi dell'ultimo periodo. Prima il bimbo ha vissuto a Chieri con la nonna paterna (da lui definita "mamma buona") in una casa popolare. Poi si sarebbe spostato a Carmagnola con la "vera mamma" ed il suo nuovo compagno, finché non è stato di nuovo abbandonato.
Moltissime persone hanno chiesto come poter aiutare il bambino, mentre tante altre hanno inviato richieste di adozione. Tuttavia, i giudici dovranno decidere cosa sarà di questo bambino e stabilire se, innanzitutto, potrà tornare con i nonni.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.