Ho perzo le parole (e anche una s). Il libro solidale del Trio Medusa

Per gli amanti dell’arte fotografica, ma soprattutto per tutti coloro che vogliono farsi quattro risate e compiere anche un bel gesto di solidarietà, è arrivato oggi, sugli scaffali delle migliori librerie d'Italia, Ho perzo le parole (e anche una “s”), del Trio Medusa, edito da Rizzoli. È un esilarante viaggio tra le frasi più divertenti lette qua e là, tra paesini e periferie cittadine, da Nord a Sud del Bel Paese.

Si tratta di un libro fotografico, “scritto” a 400 e più mani, insieme agli ascoltatori di Radio DeeJay, in cui sono raccolte moltissime immagini di cartelli, scritte sui muri, frasi esposte in negozi e uffici, scattate in giro per l’Italia e commentate dalla sarcastica e ironica comicità del trio. E non sono foto qualunque! Nel luoghi più disparati, infatti, dagli Enti pubblici ai negozi privati, dai muri degli edifici alle facciate di palazzi, sono state immortalate, dall'obiettivo fotografico, le frasi più divertenti e strampalate scritte da gestori spazientiti, innamorati sgrammaticati o tifosi accaniti.

E di fronte a certe “perle di saggezza popolare” non si può di certo rimanere indifferenti.

Il trio comico, all'anagrafe Giorgio, Gabriele e Furio, da sempre attivi nella promozione di attività concrete volte alla raccolta di fondi per il Cesvi, devolverà l’intero ricavato dalle vendite all'Associazione.

Come loro stessi dicono: “Non abbiamo scritto un libro. Lo abbiamo scritto insieme”.

Il libro verrà promosso, nelle prossime settimane, nelle librerie Feltrinelli di Roma, Napoli e Milano. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.