Il 16 settembre arriva Inside Out: il nuovo capolavoro Pixar

inside-out

Era il 1995 e la Pixar si affacciava nel mondo dei cartoni animati con Toy Story, il primo prodotto cartoon realizzato completamente in video grafica, che ha cambiato per sempre le regole del cinema per l’infanzia.

Il 16 settembre la magia Pixar si rinnova: è in questa data, infatti, che verrà presentato in Italia Inside Out, il nuovo cartone animato firmato dalla casa di produzione cinematografica con sede in California.

Inside Out è un cartone animato che racconta il mondo delle emozioni: Gioia, Tristezza, Disgusto, Rabbia e Paura, sono i personaggi eroici della storia.

Ognuno con le proprie caratteristiche, questi cinque personaggi accompagnano Riley Andersen, la bambina protagonista del racconto, durante le prime fasi della sua vita, dalla nascita alla crescita: Gioia e Tristezza, all'inizio, durante i primi sorrisi ed i primi pianti della neonata, Paura, per aiutare la piccola a comprendere i pericoli del mondo, Disgusto, che interviene nello svezzamento, Rabbia, che dona al carattere della piccola un tocco di pepe in più.

E quando arriva l’adolescenza?

Per un fortuito incidente, Gioia e Tristezza vengono risucchiati in un’altra zona del cervello, dove risiede la memoria e lungo termine, e la sala di controllo emozionale rimane in mano a Disgusto, Rabbia e Paura, che si alternano forsennati, per cercare di gestire le avventure della vita quotidiana, creando non poco scompiglio nell'umore della giovanissima adolescente.

Inside Out, quindi, è una fotografia avventurosa, ironica e anche molto toccante della complessa fase dell’adolescenza, delle difficoltà della crescita e del turbinio emotivo che avviene nell'anima.

Non solo per bambini e ragazzi: ancora una volta Pixar si distingue per un prodotto di qualità rivolto anche ad un pubblico adulto.

Merito del design all'avanguardia e curato nei dettagli, dei personaggi contemporanei, di una storia avvincente: Inside Out promette di piacere molto a grandi ed a piccini, oltre che alla critica di settore, nei cui salotti si mormora già la magica parola Oscar.

Please follow and like us: