'Oggi è la mia ultima chemio': il piccolo Josafat ha sconfitto il cancro al fegato

il-piccolo-josafat-ha-sconfitto-il-cancro-al-fegato

Il piccolo Josafat Mora Chacón ha vinto la sua battaglia contro il tumore iniziata quasi due anni fa: la storia di questo bambino di 9 anni della Costa Rica è salita gli onori delle cronache negli ultimi giorni grazie a un commovente post pubblicato su Facebook con tanto di foto del lunotto della loro auto su cui compariva la scritta "Oggi è la mia ultima chemio".

L'ultima chemio di Josafat

Lo scorso 20 maggio è stato uno dei giorni più felici della sua vita, o almeno questo è quanto ha rivelato un bambino di 9 anni originario della Costa Rica: infatti la data tanto attesa sul calendario coincideva con l'ultimo ciclo di chemioterapia per il piccolo Josafat Mora Chacón, che ha deciso di esprimere la sua gioia scrivendolo anche sulla macchina del patrigno che per l'occasione è stata pure decorata a festa.

Oggi è la mia ultima chemio" ha infatti scritto Josafat sul lunotto posteriore della vettura per farlo sapere a tutti quanti e la foto postata su Facebook non solo ha attirato le attenzioni dei media locali ma grazie ai social network è diventata virale anche oltreoceano.

Una foto per festeggiare

Circa un anno e nove mesi fa a Josafat era stato diagnosticato un cancro al fegato dopo che inizialmente i medici avevano pensato a una semplice infezione urinaria.

In realtà si trattava di un tumore dalla massa di oltre 22 centimetri per 12 di lunghezza: "Appena l'abbiamo scoperto, i medici l'hanno ricoverato in un ospedale pediatrico" ha raccontato alla stampa costaricense Jairo, il patrigno che si prende cura di lui come se fosse suo figlio da quando aveva tre anni.

I primi tempi sono stati molto duri tanto che Josafat era costretto a sottoporsi alla chemio ogni 72 ore ma pian piano è riuscito a vincere la sua battaglia. "È stato un lungo viaggio arrivare fino a qui e quando mi hanno detto che questa sarebbe stata l'ultima sessione di chemioterapia ho deciso che dovevo organizzare qualcosa di speciale", ha aggiunto l'uomo riferendosi alla scritta sul lunotto che ha commosso migliaia di persone sui social ma è stata accolta calorosamente pure dai loro concittadini: infatti pare che i conoscenti della famiglia Chacón e molti automobilisti di passaggio abbiano salutato la bellissima notizia letta sull'automobile di Jairo suonando il clacson per festeggiare il bambino.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.