Karim: il bimbo che non può stare al sole e va a scuola grazie ad un casco

karim-il-bimbo-che-non-puo-stare-al-sole-e-va-a-scuola-grazie-ad-un-casco

La storia di Karim, bimbo di 6 anni a cui è stata diagnosticata una rarissima malattia che gli rende pericoloso rimanere esposto al sole, ha commosso il mondo: il bambino non poteva più andare a scuola e i suoi compagni hanno trovato la soluzione per consentirgli di poter continuare a frequentare.

Karim è allergico al sole ed i suoi compagni gli vengono in soccorso

La storia di Karim, bambino a cui è stata diagnosticata una rarissima malattia della pelle, chiamata xeroderma pigmentoso, che causa una elevatissima sensibilità ai raggi solari, ha commosso il mondo.

Per questo bimbo avere una vita normale è molto difficile, perchè una esposizione ai raggi solari può avere conseguenze anche molto gravi, come ad esempio l'insorgere di un tumore alla pelle.

Per Karim la vita quotidiana è quindi diventata davvero complessa, a partire dall'andare a scuola e vivere una vita normale insieme ai suoi amichetti. La sua situazione ha toccato il cuore dei genitori degli altri piccoli alunni di una scuola elementare in provincia di Cesena e dopo un passaparola è partita una gara di solidarietà per fare in modo che il bimbo possa vivere l'esperienza della scuola insieme come qualsiasi suo coetaneo.

Un casco speciale per Karim

Karim è nato in Italia da genitori marocchini e da pochi anni dopo la nascita deve convivere con una malattia che gli rende quasi impossibile rimanere esposto ai raggi del sole per troppo tempo.

Quando andava all'asilo le maestre si limitavano a mettere dei tendaggi alle finestre, ma l'estate scorsa il problema ha cominciato ad essere sempre più serio e alla fine il bimbo non poteva quasi uscire di casa.

Gli è stata quindi diagnosticata una malattia genetica assai rara. I genitori dei suoi compagni di classe, oltre a schermare le finestre della classe e delle aree comuni della scuola con speciali pellicole anti Uv, hanno fatto una commovente raccolta fondi con cui hanno trovato la cifra necessaria per regalargli un casco che lo protegge dalla luce solare e gli consente di andare a scuola e vivere, per quanto possibile, una vita normale, di relazione, insieme ai suoi compagni di classe

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.