La commovente lettera di Elena Furlan alla figlia

elena-furlan-letta-figlia

Vi avevamo raccontato la storia di Elena Furlan la scorsa settimana. Elena aveva scoperto di essere malata di tumore nei primi mesi di gravidanza ma aveva deciso di portare avanti il suo cammino di mamma per dare alla luce la sua bambina nel novembre 2015.

Un cuore di mamma forte quanto una roccia

Il cuore di Elena ha smesso di lottare il 15 ottobre 2016. La sua grande forza l’ha portata al parto anche se malata e le ha fatto vivere undici mesi insieme a Maria Vittoria. Undici mesi trascorsi troppo veloci.

La commovente lettera di Elena Furlan

Elena Furlat ha lottato contro due battaglie, una bellissima come la gravidanza e una dolorosa che ha segnato il suo cammino per sempre. In una lettera che ha scritto a giugno all’ospedale di Udine dove era ricoverata, racconta il perché ha deciso di rinunciare alla chemioterapia per far vivere la bambina che portava in grembo.

Il giorno del funerale il fratello di Elena ha letto le parole della sorella con una folla impietrita e commossa:

"Che triste sarebbe stato se tu non fossi mai arrivata, perché non avrei mai capito cos’è vivere veramente, amare qualcuno sopra ogni cosa. Ti amo figlia mia, amo il tuo sorriso, amo cantarti canzoncine buffe senza vergognarmi, amo farti i balletti perché so che ti diverti. Amo baciarti, ti bacerei sempre, amo ogni tuo piccolo progresso e conquista. Tornerò presto piccola, ricominceremo e cresceremo insieme. Ti amo infinitamente. La mamma che hai scelto".

Parole che trafiggono il cuore e che ci dimostrano quanto sia grande l’amore di una mamma che scambia la sua vita con quella della figlia. 

Tu mi hai scelta contro ogni teoria medica e contro ogni previsione e io ti ho fatta nascere, perché la tua fiducia mi ha fatto credere che io fossi una persona speciale. Ti amo piccola”.

24 comments

  1. Francesca Marinelli 21 ottobre, 2016 at 15:57 Rispondi

    Leggengo l’articolo mi sono commossa e non riesco più a smettere di piangere.
    Come è ingiusta la vita.
    Ti da e ti toglie allo stesso tempo…
    Che storia triste ma allo stesso tempo coraggiosa senza ogni limite.
    Riposa in pace mamma Elena 💗

  2. Bucci Susy 21 ottobre, 2016 at 16:22 Rispondi

    Questa coraggiosa mamma si chiama come mia sorella , anche lei ha lasciato il suo piccolo di 13 mesi e vi posso garantire che il dolore e devastante per chi resta sapendo di non poterla più riabbracciare .
    Il mio nipotino cresce bello e forte ma gli mancherà sempre una parte della vita che era la sua mamma ,anche se ,e ne sono sicurissima ,restano sempre al fianco dei loro figli .
    <3

    • Alessandro furlan 25 ottobre, 2016 at 22:55 Rispondi

      Spero che tu abbia la possibilita’ di vederlo quotidianamente il piccolo di tua sorella. Oggi la piccolina di mia sorella ( sono il fratello di elena furlan) si e’ trasferita con il padre a Udine. Udine e’ vicina ma fin troppo lontana. Mi manchera’ la quotidianita’ di quella marmocchietta e poter far valere solo striminziti diritti su di lei mi annega nella rabbia

  3. Maryanna Mary Tuca 21 ottobre, 2016 at 23:57 Rispondi

    Mamma mia, doloroso ma bello
    Purtroppo mi trovo può meno nella stessa situazione lei a 16 mesi e speriamo ché il Signore mi lascia di andare avanti per un bel po’ , lei a bisogno di me
    E difficile ma nello stesso tempo meraviglioso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.