Lockdown, un bambino scrive a Conte: 'Babbo Natale potrà arrivare a casa mia'?

lockdown-un-bambino-scrive-a-conte-babbo-natale-potra-arrivare-a-casa-mia

Autocertificazione e gel igienizzante per Babbo Natale, sono alcune delle idee balenate nella mente di un bimbo di 5 anni di Cesano Maderno (MB), che ha pensato di metterle nero su bianco e inviarle direttamente al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Niente Lockdown per Babbo Natale...almeno per una notte!

Come tanti bambini che in questo periodo sentono parlare della pericolosità del coronavirus, della necessità di non uscire di casa e seguire tutte le regole per non ammalarsi, Tommaso ha rivolto il proprio pensiero a Babbo Natale: come farà a portare i regali ai bambini se non potrà uscire di casa per via del covid?

L'unica persona che può saperlo è Giuseppe Conte e allora, con l'aiuto dei genitori, ha deciso di scrivergli una lettera. Tommaso ha pensato proprio a tutto! Dopo aver precisato che sia lui, che i suoi genitori e tutti i suoi compagni di scuola seguono tutte le regole del distanziamento e dell'igiene delle mani, fa una serie di proposte che il Presidente del Consiglio non potrà non prendere in considerazione.

La letterina di Tommaso al Presidente Conte

Come prima cosa chiede al Presidente Conte una speciale autocertificazione per Babbo Natale, cosa che gli consentirebbe di mettersi in viaggio dal polo nord e raggiungere con la sua slitta tutti i bambini del mondo per consegnare i regali, senza prendere una multa.
In secondo luogo, riconosce che essendo Babbo Natale una persona molto anziana rischierebbe più degli altri di prendere il coronavirus, e così suggerisce anche per lui l'uso della mascherina.

Non solo, ma promette che sotto l'albero, oltre al latte caldo con i biscotti, gli farà trovare anche il gel igienizzante per le mani.

Insomma, il piccolo Tommaso ha pensato proprio a tutto e ora non aspetta che la risposta del Presidente Conte per sapere se lui e i suoi amici quest'anno potranno ricevere i regali di Natale. Nel mentre continua a sperare di poter fare da elfo a Babbo Natale e aiutarlo nelle consegne dei regali.

Caro Presidente Conte,

mi chiamo Tommaso, abito a Cesano Maderno (MB), ho 5 anni e frequento la Scuola xxx
In famiglia e a scuola seguiamo tutte le regole e le sue disposizioni. Igienizziamo sempre le manine, stiamo a distanza dalle altre persone e gli adulti mettono la mascherina.
Questa mattina ho chiesto alla mamma quanti giorni mancano a Natale perché sono preoccupato per Babbo Natale.
Volevo chiederLe se può fare una autocertificazione speciale per consentirgli di consegnare i doni a tutti i bambini del mondo.
So che Babbo Natale è anziano ed è pericoloso andare nelle case, ma lui è bravo e metterà sicuramente la mascherina per proteggersi.
Le prometto che, oltre al lattino caldo ed ai biscotti, metterò sotto l’albero anche l’igienizzante.
Le auguro buon lavoro e spero che potrà fare questa eccezione solo per lui.
Aspetto la Sua riposta almeno lo posso dire ai miei amici.
Grazie,
Tommaso

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.