Lynlee sconfigge il cancro e nasce due volte: operata e rimessa nell'utero

lynlee

Alla piccola Lynlee, originaria del Texas, quando era ancora nel ventre materno, è stata diagnosticata una patologia molto grave, ovvero una rara forma di tumore osseo. L’equipe medica del Children’s Hospital ha effettuato un intervento miracoloso di chirurgia fetale, grazie al quale la piccola è stata messa in salvo. Vediamo nel dettaglio come sono andate le cose.

A sole 16 settimane di gravidanza, una gestante americana, Margaret Boemer, ha scoperto che la creatura che portava in grembo era affetta da un teratoma sacrococcigeo, ovvero una gravissima forma di cancro a carico del coccige (osso terminale della colonna vertebrale). Questa notizia, ovviamente, ha gettato nella disperazione più totale i futuri genitori.

Perché è stato necessario operare il feto

La prassi prevede che, in casi come quello di Lynlee, sia necessario aspettare la nascita del bambino e poi procedere con l’intervento chirurgico. Tuttavia le condizioni della piccola Lynlee non hanno consentito ai medici di attendere il giorno del parto: la neoplasia, infatti, aveva determinato un blocco della circolazione sanguigna e, nel contempo, sottraeva plasma al feto stesso.

È stato inevitabile, dunque, intervenire immediatamente. Ma come è stato possibile? Lo staff medico del Children’s Hospital ha prelevato il feto dal ventre materno, ha rimosso il tumore e poi lo ha ricollocato nel grembo della madre.

lynlee

Un intervento miracoloso

Darrel Cass, co-direttore del Children’s hospital ha dichiarato: “Il feto era come sospeso nell’aria, il battito cardiaco si è praticamente fermato”.

Ma tutto è bene quel che finisce bene: la piccola è venuta al mondo lo scorso giugno con parto cesareo e, a distanza di pochi giorni, ha subito un secondo intervento finalizzato a rimuovere i frammenti neoplastici residui.

Dopo un periodo in Terapia Intensiva Neonatale, la piccola Lynlee è potuta finalmente tornare a casa con i propri genitori e con i due fratellini. 

lynlee

21 comments

  1. Barbara Patini 25 ottobre, 2016 at 18:14 Rispondi

    Più che felice per questa piccola…e per i loro genitori ❤❤❤💋💋💋
    Ma certo che il mondo ed il destino è strano…delle volte vengono effettuati interventi geniali e miracolosi…altre volte capitano le cose PIÙ assurde e stupide e molto spesso anche per disattenzione degli stessi medici che mettono a serio rischio vite umane se non addirittura alla morte…che strano che è il destino

    • Kata Giak 25 ottobre, 2016 at 20:29 Rispondi

      Si infatti e la stessa cosa che stavo dicendo ora ora a mi marito, ma una volta fuori possono rimettere dentro il bimbo??? Io l’ho visto che l’anno fatto a greys anatomy ma nella realta nn credo

    • Simona Protasi 25 ottobre, 2016 at 20:32 Rispondi

      Pensavo dì aver letto male, credevo che la mamma fosse quella da operare !! Già dal titolo secondo me si capisce che è una bufala!
      Una volta rotto il sacco il liquido amniotico dove lo prendono e il sacco stesso? Bah

Lascia un commento