A maggio arriva la 15^ edizione di Bimbimbici

Con l’arrivo della tanto attesa primavera, la voglia di passeggiate all’aperto si fa sentire. Per una mobilità sostenibile, che sia anche a misura di bambino, l’11 maggio 2014 torna l’appuntamento con Bimbimbici, iniziativa organizzata dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta).

Si tratta di una pedalata rivolta a tutti i bambini e ragazzi fra i 3 e i 15 anni, che si svolge contemporaneamente in più di 250 città italiane. È un’ottima occasione per stare all’aria aperta, conoscere il territorio che ci circonda e sensibilizzare all’uso della bicicletta.

L’iniziativa di Bimbimbici riscuote ogni anno sempre più successo e quella del 2014 è la 15^ edizione, che, per il quarto anno di seguito, vede Filippa Lagerbäck come madrina della giornata e testimonial d’eccezione.

Il movimento, si sa, fa bene a corpo e spirito e per tener vivo l’intelletto bisogna mantenersi in forma. Ecco perché Bimbimbici è patrocinata dal CONI, che sottolinea come la manifestazione permetta anche di rafforzare la percezione del territorio, l’amore per la natura e il rispetto per l’ambiente che ci circonda.

Il “popolo” di Bimbimbici sa che, almeno per un giorno, è bello lasciarsi alle spalle auto, moto, smog, per assaporare l’aria fresca e il lento trascorrere delle ore. Almeno per una domenica, infatti, si può affrontare tutto con lentezza, con sguardo disincantato e con la mente libera da qualsiasi pensiero.

La FIAB, che fa parte della Consulta Nazionale sulla Sicurezza, riconosciuta dal Ministero delle infrastrutture, sostiene anche molte altre iniziative, come la campagna Treno+Bici, che ha permesso di introdurre il trasporto delle biciclette sui treni, o numerose proposte di legge per diffondere le piste ciclabili su tutto il territorio nazionale.

Inoltre, sostiene a gran voce la sensibilizzazione scolastica con proposte didattiche mirate per diffondere la coscienza di mobilità sostenibile, già nelle giovani generazioni.

1 comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.