"Mai più senza mamma": salviamo le mamme africane

mai-più-senza-mamma

Far nascere un bambino dovrebbe essere la cosa più naturale al mondo, ma ci sono paesi in cui la gravidanza e il momento del parto diventano, sia per la madre che per il piccolo, eventi pieni di rischi e complicazioni: succede in quelle parti del mondo dove l’accesso all'assistenza sanitaria è un lusso, come ad esempio nell’Africa Sub-Sahariana, che detiene il triste primato della più alta percentuale di donne morte per complicazioni legate al parto o alla gravidanza.

Per combattere questa situazione e promuovere la salute delle mamme e dei loro bambini in aree dalle condizioni igienico-sanitarie precarie, Amref Health Africa lancia la II edizione della campagna "Mai più senza mamma" che, partita il 2 novembre, proseguirà fino al 14. Testimonial dell’iniziativa tanti volti noti dello spettacolo, a cominciare dalla madrina Fiorella Mannoia, passando per Giobbe Covatta e Caterina Murino. Ambasciatrice della campagna sarà anche l’ostetrica ugandese Esther Madudu, che quotidianamente aiuta i bambini a venire alla luce in contesti difficili.

I fondi raccolti nel corso della campagna "Mai più senza mamma" saranno utilizzati per interventi finalizzati a migliorare cinque strutture sanitarie pubbliche presenti in Etiopia, paese in cui la popolazione è concentrata in larghissima parte all'interno di zone rurali lontane dai centri di assistenza medica. Verrà poi favorito l’accesso all'assistenza per oltre 200 mila donne in condizioni svantaggiate e 90 adolescenti a rischio di gravidanze precoci e ripetute saranno avviate verso percorsi di informazione sulla contraccezione, la salute sessuale e riproduttiva.

Come donare

Per sostenere la campagna "Mai più senza mamma" si può inviare un sms del valore di 2 euro, oppure telefonare da rete fissa (costo variabile da 2 a 5 euro, a seconda del gestore) al numero 45595.

Per maggiori informazioni si può invece consultare il sito www.amref.it

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.