Non ha soldi per comprare le figurine: un bambino disegna il suo album dei calciatori

non-ha-soldi-per-comprare-le-figurine-un-bambino-disegna-il-suo-album-dei-calciatori

Notizia commovente in arrivo dal Brasile: Joao Gabriel Teixeira, un bimbo di otto anni ben consapevole delle difficoltà economiche in famiglia, disegna da solo l'album dei Mondiali di Calcio completo di figurine.

Calcio: una passione senza tempo

Il collezionare figurine e, magari, scambiarle con gli amici per terminare prima la raccolta è una passione che ha stimolato i bambini di molte generazioni. Dai personaggi dei cartoni animati, agli animali "Amici Cucciolotti", fino a giungere ai calciatori, sono tanti i temi che hanno proposto raccolte di figurine.

Per i maschi gli album dei calciatori sono sempre stati un must, le raccolte con le immagini degli atleti che partecipano al Campionato di Serie A si sono replicate tutti gli anni. Figuriamoci quando arrivano le figurine dei Mondiali di Calcio! L'eccitazione dei bimbi è palpabile in tutto il pianeta e il Brasile, terra di ottimi calciatori, è terreno fertile. Così l'industria di figurine ha aumentato il costo dei pacchetti a caccia di facili guadagni.

Poche risorse finanziarie ma tanto ingegno

Il piccolo tifoso Joao Gabriel non si è perso d'animo, con il papà che lavora ai mercati generali non aveva alcuna possibilità di collezionare le immagini dei suoi idoli. Per terminare l'album avrebbe dovuto spendere circa la metà dello stipendio del genitore...

Il video della settimana

Via d'ingegno allora: il ragazzino comincia a disegnare i giocatori di tutte le squadre partecipanti ai Mondiali. Si impegna al massimo e riesce a realizzare il suo sogno! Ha finito la raccolta dell'album e ha mostrato orgoglioso la sua opera al padre.

"Non posso crederci - racconta emozionato il papà Joao Teixeira- si era messo in testa quest'obiettivo e lo ha raggiunto tra mille difficoltà. Ha creato gli adesivi di tutti i giocatori, ci ha messo il nome e ha perfino aggiunto i nomi di tutti gli arbitri che dirigeranno le gare del torneo. Sono davvero orgoglioso del mio bambino! "

La storia di João è diventata virale e ha attirato l'attenzione di tante celebrità, compreso il portiere Cássio, che lo ha anche chiamato. Il bambino ha poi ricevuto a casa l'album originale in regalo e tantissime figurine grazie alla risonanza della sua storia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.