Non solo privazioni nella dieta della futura mamma

Scoprire di aspettare un bambino comporta della rivoluzioni inimmaginabili nella vita di una donna: dai ritmi allo stile di vita, dal movimento all'alimentazione un vero e proprio ciclone travolge la vita della futura mamma.

Spesso e volentieri, sentiamo parlare degli alimenti off limits nell'alimentazione di una donna incinta: addio a salumi e carni poco cotte, per non parlare di alimenti grassi, alcolici e caffè.

Il pranzo sembra trasformarsi in una sorta di corsa a ostacoli, a meno che non decidiamo di guardare il rovescio della medaglia, cioè gli alimenti che una donna in gravidanza dovrebbe consumare con abbondanza per il bene suo e del bebè.

Fra questi, troviamo alimenti che non faremo fatica ad apprezzare: il basilico, ricco di vitamine (A, E e C) e sali minerali, i carciofi – fonte di ferro, acido folico e fibre -, i porri che contengono sostanze (come la vitamina B6) utile per prevenire i malesseri tipici della gestazione (su tutti le nausee mattutine), così come i fagioli borlotti.

Accanto a questi alimenti possiamo abbondare nel consumo di frutta secca e arachidi che, secondo le ultimissime ricerche in campo scientifico, ridurrebbero il rischio di contrarre allergie alimentari nel bambino. Inoltre, sono un ricco concentrato di acido folico e proteine.

Affrontare con più serenità la gravidanza, vuol dire anche concentrarsi sul lato positivo dello stile di vita che dobbiamo seguire nei nove mesi più lunghi: a partire dall'alimentazione, non facciamoci scoraggiare dagli alimenti che per un po' di tempo dovremo lasciare sugli scaffali del supermercato, ma concentriamoci su quelli che possiamo consumare senza limiti e che, anzi, faranno benissimo non solo a noi, ma soprattutto del nostro bimbo.

Lascia un commento