Orti e piante in gran forma grazie a coccinelle e giardinaggio naturale

Qual è la soluzione migliore per far sì che anche i bambini mangino frutta e verdura di stagione? Quella di farla coltivare a loro!

Sì, perché trasformandosi in piccoli contadini, avranno la curiosità, e la soddisfazione, di veder crescere e poi mangiare quello che “hanno fatto loro”.

Piantare insieme i semini, curare la terra, annaffiare con costanza, sono gesti che anche i bimbi possono fare e, con la supervisione di un adulto, saranno bravissimi a prendersi cura del proprio orticello, piccolo o grande che sia.

Non è necessario, infatti, vivere in campagna con tanti ettari di terreno disponibile…con qualche piccolo accorgimento, la verdura può crescere anche sul balcone!

Capita spesso, però, che le coltivazioni vengano attaccate da parassiti o pidocchi. E in un’ottica di coltivazione completamente bio non si possono certamente usare i pesticidi o le sostanze chimiche. E allora come fare?

Lo sapevate che le coccinelle sono i migliori antiparassitari naturali? Sono veri e propri “leoni da giardino”, si nutrono di afidi e, in più, portano fortuna! Ecco qualche consiglio per mettere in pratica le cosiddette “tecniche di giardinaggio naturale”, piantando le specie che attirano di più le coccinelle per attivare un ciclo biologico naturale.

Se volete circondarvi di coccinelle, nel vostro orto o giardino non dovranno mancare: il fiordaliso, da cui i simpatici insetti sono attratti sia per via del colore che del polline; il tarassaco (meglio conosciuto come “dente di leone”), con le cui foglie possono essere fatti infusi e decotti, grazie alle sue proprietà medicamentose. Va ricordata anche la calendula, facile da coltivare e ottima come repellente antizanzara. Un altro fiore particolarmente utile e semplice da tenere soprattutto nel caso di chi ha solo un terrazzo a disposizione, è il geranio, che in più, come la calendula, tiene lontane le zanzare.

Tra le erbe aromatiche, facilmente coltivabili anche in vaso, vanno ricordate: la menta, perfetta anche per fare tisane o bevande fresche per l’estate. Infine, il prezzemolo e l’aneto, ottime per le proprie virtù culinarie e dal profumo inebriante.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.