Papà gira l’Italia in bici «Finanziate la ricerca per i bambini malati»

Con lo slogan ''io pedalo tu datti da fare'' Simone Broggi, un padre di Como, sta viaggiando per tutta l'Italia a bordo della sua bicicletta per sostenere la ricerca sul neuroblastoma.

Pedalare contro i tumori infantili: la raccolta fondi di Simone Broggi

Si chiama Simone Broggi il papà di Como che sta girando tutta l'Italia con la sua bicicletta per portare avanti un progetto nobile: sostenere la ricerca contro i tumori dei bambini.

L'obiettivo di Simone infatti è avviare una raccolta fondi che possa sensibilizzare tutti ed aiutare la ricerca contro il neuroblastoma.

Si tratta di una malattia molto grave che colpisce ogni anno tantissimi bambini: sembra infatti che dopo la leucemia e i tumori cerebrali sia la terza neoplasia più frequente in età pediatrica.

Un papà pedala contro i tumori dei bambini: le tappe

Le tappe che ha percorso Simone Broggi sono già tante: la partenza è avvenuta il 27 giugno da Villaricca in provincia di Napoli. Da qui Simone è arrivato a Potenza, poi dalla Puglia ha cominciato a pedalare verso il nord Italia. Sulla costa adriatica le tappe sono state Termoli, Civitanova, Rimini, Ponte della Priula in provincia di Treviso e Schio (provincia di Vicenza).

Da quest'ultima tappa l'obiettivo di questo ciclista amatoriale è quello di arrivare a San Fermo, sua città natale, per poi continuare in Valle D'Aosta e ultimare il giro al Gaslini di Genova. Il sindaco di San fermo, Pierluigi Mascetti, ha ribadito che questa iniziativa merita tutto il sostegno possibile e che sarebbe bello se in tanti potessero imitarlo.

Lo slogan con cui pedala Simone è breve ma significativo: ''io pedalo tu datti da fare''. Poche e semplici parole ricche di significato che invitano tutti a riflettere e aiutare i bambini affetti da neuroblastoma. I chilometri da percorrere sono tanti (circa 2200), come tanti sono i bambini che purtroppo ogni anno si ammalano in Italia.

C'è però una speranza che tutti devono tenere via, con determinazione e coraggio, così come sta facendo Simone Broggi.

Simone Broggi ha anche aperto un sito internet consultabile qui.

Lascia un commento